Il Manchester United fa il tifo per la Juventus. Meglio, Paul Pogba spera che la sua ex squadra – quella che adesso quasi rimpiange d'aver lasciato, consolandosi con l'ingaggio milionario dei Red Devils – vinca la finalissima di Champions League con il Real Madrid e più ancora lo scudetto. La sconfitta contro la Roma ha accorciato la distanza dei bianconeri dai giallorossi (+4) e dal Napoli (+5) tenendo in bilico l'assegnazione del titolo tricolore a 180 minuti dalla fine della Serie A. In realtà, già sabato pomeriggio – in caso di sconfitta dei capitolini nell'anticipo col Chievo Verona – la squadra di Allegri potrebbe ritrovarsi Campione d'Italia per la sesta volta consecutiva oppure attendere a domenica, battendo allo Stadium il Crotone.

Interesse di parte

Il Manchester United è in finale di Europa League, sollevare il trofeo nel match in programma contro l'Ajax (24 maggio, alla ‘Friends Arena' di Solna, in Svezia) potrebbe non bastare per accedere alla prossima fase a gironi della Champions. A Old Trafford le cose vanno male, soprattutto dopo la sconfitta contro il Tottenham: il Manchester è sesto in Premier (le prime 3 vanno direttamente in Coppa, la 4a va ai playoff), alle spalle perfino dell'Arsenal destinato all'Europa League.

Quale rischio corre Mourinho?

Tutto dipende da cosa farà la ‘vecchia signora': in caso di vittoria della Juventus a Cardiff e di clamoroso terzo posto in campionato l'accesso diretto alla Coppa spetterebbe alla squadra di Allegri mentre i Red Devils – nonostante il successo in Europa League – dovrebbero partire dai playoff.

La condizione Real

C'è ancora un'altra variabile da prendere in considerazione e che a Pogba non dispiace di certo: se a Cardiff la vittoria della Champions andrà al Real Madrid per lo United la strada che conduce alla Champions non avrebbe ostacoli visto che gli spagnoli hanno già la qualificazione in tasca in virtù del piazzamento nella Liga.

La classifica attuale della Premier League

Ajax già certo di giocare la Champions.

Quanto all'altra finalista di Europa League, l'Ajax, non ha patemi di sorta e può ‘preoccuparsi' unicamente di battere il Manchester United nella finale in Svezia. A vincere il titolo in Eredivisie è stato il Feyenoord trascinato da un grande Kuyt (tripletta decisiva) ma i ‘lancieri' hanno già messo in cassaforte da tempo la partecipazione alla prossima Champions League (secondo posto).