Gabriel Barbosa ogni volta che mette piede sul terreno di San Siro viene applaudito e osannato dai tifosi interisti. Il brasiliano dai piedi d'oro, dal tocco sopraffino, il possibile nuovo crack nerazzurro dopo Ronaldo il Fenomeno. 30 milioni investiti in estate, la cura de Boer e poi quella Pioli. Un inserimento graduale, difficile e lento, nel nostro campionato, una presenza che fatica a trovare spazio tra i titolari possibili. E zero gol fatti fino ad oggi. Poi c'è lui, Patrick Schick, attaccante della Sampdoria, ancora a segno questa sera contro il Bologna, anche lui utilizzato con il contagocce dai blucerchiati, mai titolare dal primo minuto. Ma con 8 reti stagioni in poco più di 700 minuti giocati e una media di una rete ogni 75 minuti circa.

Tra Schick e Gabigol – Cosa hanno in comune i due giocatori? L'Inter ovviamente, perché i nerazzurri si sono ufficialmente fatti avanti con il club ligure per parlare dell'attaccante di scorta che oramai piace moltissimo a tanti. Sfruttando anche gli ottimi rapporti con la Sampdoria, dalla quale è arrivato prima Icardi, poi Eder e alla quale era stato girato il promettente giovane attaccante Bonazzoli. Adesso si pensa a Schick, il nuovo nome del calcio italiano, esploso quasi per caso tra le fila blucerchiate e capace di andare in gol sempre e comunque, anche con una manciata di minuti a propria disposizione.

I gol in campionato – E dire che Patrick Schick è arrivato in punta di piedi nel nostro campionato: il 20enne attaccante ceco è arrivato a Genova dallo Sparta Praga, sebbene nell'ultima stagione fosse in prestito al Bohemians, dopo 27 presenze in campionato dove ha segnato 7 reti. Ma a Genova si è già superato segnandone 8 tra Coppa e campionato e soprattutto realizzando le proprie reti in soli scampoli di partita, in poco più di 750 minuti messigli a disposizione visto che i titolari fissi sono Quagliarella e Muriel. Un merito in più, una scommessa già vinta a poco più di quattro mesi dall'arrivo in Italia. E adesso l'Inter.

Incontro con Ausilio – L’interesse dei nerazzurri per Patrick Schick è concreto, con la trattativa che è già pronta a cominciare. Infatti è stato fissato per la giornata di lunedì un appuntamento a Milano con l’agente del ragazzo, Pavel Paska, che era presente anche durante Sampdoria-Bologna, dove Schick ha segnato uno dei tre gol della rimonta blucerchiata. Sarà un semplice colloquio conoscitivo, per capire i margini di una possibile operazione e le ambizioni del ragazzo, arrivato in Italia solo da qualche mese ma già convincente. Molto più di Gabigol, l'astro nascente che al momento è ancora in ombra e che rischia di trovare nuova concorrenza nell'Inter che verrà