Luis Muriel sembra aver trovato finalmente continuità: gol e assist per il colombiano della Sampdoria, che nonostante l'annata non proprio esaltante dei blucerchiati si sta mettendo in gran mostra. Ed inevitabilmente, su di lui sono piombate diverse squadre: in Italia piace, e non da ora, a Milan, Inter, Juventus e Roma, ma per adesso nessuna sembra essersi fatta avanti seriamente. Viceversa, il colombiano pare aver trovato altre pretendenti all'estero: in particolare, il Real Madrid.

La formazione spagnola a fine stagione darà l'addio a diverse pedine che, chi per un motivo chi per un altro, non si sono integrati nella gestione di Zinedine Zidane. Tra questi, i primi in lista di sbarco sono Karim Benzema e James Rodriguez, due elementi del tridentazo castigliano che, a parte l'intoccabile Cristiano Ronaldo, sembra destinato ad essere rifondato. E se proprio il portoghese avrebbe "suggerito" a Florentino Perez di portare in maglia castigliana il connazionale André Silva del Porto, considerato un vero e proprio "crack" tanto da valere già sessanta milioni di euroconsiderato un vero e proprio "crack" tanto da valere già sessanta milioni di euro, dall'altra parte potrebbe arrivare proprio Luis Muriel.

Dieci reti stagionali finora per il colombiano, che sta vivendo la sua migliore stagione in Italia. Ma soprattutto, tante giocate ed assist degni di nota. Ferrero, durante il calciomercato invernale, fu chiaro: servono almeno trentacinque milioni. Ma in realtà ne occorrerebbero molti meno: Muriel ha infatti una clausola rescissoria da 28 milioni di euro, una cifra che il Real Madrid potrebbe pagare agevolmente, soprattutto in caso di cessione di James Rodriguez, anche lui colombiano come l'attaccante della Sampdoria. E proprio la nazionalità potrebbe costituire un "valore aggiunto" per Muriel: il Real Madrid potrebbe infatti garantirsi una solida presenza nel settore merchandising colombiano proprio grazie a Muriel che potrebbe "sostituire" Rodriguez.