Dopo il successo sul Genoa la copertina era tutta per l’autore del gol partita Luis Muriel, peccato che il colombiano non potrà essere in campo nella sfida di San Siro contro l'Inter a causa di un infortunio. Ci sarà invece un’altra delle stelle blucerchiate ovvero Patrik Schick. Se il primo sembrava finalmente essersi messo alle spalle i problemi fisici del passato, pronto per il grande salto, il secondo rappresenta la più grande sorpresa in casa Samp. 9 i suoi gol complessivi (tra Serie A e Coppa Italia), con la capacità soprattutto di risultare decisivo anche a gara in corso confermando dunque le doti degli uomini mercato doriani.

Dall'Inter al Liverpool, i club interessati.

Non è un caso dunque che, come evidenziato da Sportmediaset, sulle tribune dello Stadio Ferraris fossero presenti gli osservatori di alcuni dei top club italiani e non. Dall’Inter alla Juve passando per Chelsea e Borussia fino al Liverpool di Klopp che sul piatto metterebbe 30 milioni per il colombiano. Nel mirino, i due attaccanti che nella prossima estate potrebbero salutare il capoluogo ligure: basterà per le loro pretendenti pagare la rispettiva clausola rescissoria con il patron Ferrero che non potrà opporsi.

La clausola di Muriel.

Per quanto concerne il colombiano, attualmente la clausola si aggira su una cifra di 28 milioni di euro. La dirigenza della Sampdoria, nel tentativo di monetizzare il più possibile dalla cessione della sua stella, potrebbe decidere di alzare la stessa a quota 38 milioni. Una somma che non spaventerebbe le squadre interessate ma permetterebbe alla società di incassare 10 milioni di euro in più.

Un ‘ritocco' anche per l'ex Sparta Praga.

Una tattica che potrebbe essere adottata anche per Schick. L’ex Sparta Praga è legato alla Samp fino al 2020 con una clausola compresa tra i 24 e i 25 milioni di euro che in questo caso potrebbe salire fino a 40, soprattutto in caso di un finale di stagione in crescendo. Non è da escludere inoltre la possibilità di un addio immediato: in caso di cessione, il club acquirente potrebbe comunque decidere di lasciare il ceco in prestito a Genova per un’altra stagione.