Considerata una competizione minore rispetto alla Champions, l'Europa League è pronta a gonfiare il petto grazie alle super sfide degli ottavi di finale. Più ci si avvicina alla finalissima (quest'anno in programma a Stoccolma), più il torneo somiglia infatti a quello della coppa dalle grandi orecchie. Tra le sfide tutte da seguire, oltre a quella della Roma di Spalletti contro il Lione, c'è anche la trasferta russa del Manchester United di Mourinho. Presentato come un evento che può generare problemi di ordine pubblico, il match con il Rostov è per molti tifosi russi un'occasione più unica che rara e c'è chi è disposto a tutto pur di sfruttare la visibilità continentale che la partita certamente avrà. A farlo è stato un padre di famiglia, tifosissimo della formazione gialloblu, che ha scritto al club di Rostov sul Don presentando un'offerta davvero singolare.

La febbre per Ibra.

Come confermato anche da alcuni dirigenti della società russa, l'uomo ha infatti offerto 2700 euro al club per "pilotare" la scelta dei ragazzini da far scendere in campo all'ingresso delle due squadre. Il padre tifoso vorrebbe che fosse il figlio a scendere sul terreno di gioco, mano nella mano, insieme a Zlatan Ibrahimovic: una delle stelle più attese per questa gara di Europa League. Per l'ex attaccante del Paris Saint-Germain, la sfida contro il Rostov è però solo un "intermezzo" sportivo prima di affrontare il discorso legato al suo futuro. Come riportato dal "Sun", le prossime ore potrebbero infatti diventare decisive per il rinnovo del gigante di Malmoe che ha già fatto sapere di voler prolungare il suo contratto per altri due anni. Toccherà a Mino Raiola, già impegnato con l'affare Donnarumma, cercare di strappare le migliori condizioni per lo svedese e a mettere sotto il naso dello stesso un nuovo pezzo di carta.