Real Madrid e Barcellona vincono entrambe per 4-1 rispettivamente contro Siviglia e Las Palmas e restano appaiate al comando. Ma Ronaldo e compagni devono recuperare la partita con il Celta la settimana prossima e possono scappare in modo definitivo. Neymar ha messo la firma sulla vittoria dei catalani, mentre nel Real fondamentale è stata la furbata di Nacho, sul primo gol dell’incontro. 1-1 dell’Atletico con il Betis. Retrocede lo Sporting Gijon.

Real Madrid-Siviglia 4-1, Zizou vede il titolo con la furbata di Nacho.

Largo turnover per l’ultima al Bernabeu della stagione del Real Madrid. La rosa di Zidane è profonda, i sostituti sono validi e il Siviglia viene nettamente sconfitto. Anche se il 4-1 è un risultato eccessivo. Al 10’ la squadra che sfiderà la Juventus in finale di Champions League passa grazie a una ‘giocata’ incredibile di Nacho. Mentre i calciatori andalusi aspettavano la battuta di una punizione ed erano in attesa del fischio dell’arbitro, il difensore ha calciato il pallone in rete mentre tutti erano fermi, portiere incluso.

Il Siviglia protesta con forza, ma il gol viene convalidato. CR7 raddoppia. Il Real prova ad addormentare la partita, ma Jovetic è ispiratissimo e dopo una serie di splendide giocate trova il gol a inizio ripresa – per l’ex Inter è il terzo centro contro il Real quest’anno. Nel finale i padroni di casa dilagano con Cristiano Ronaldo, al 401esimo gol con i ‘blancos’, e Kroos. Il Siviglia nonostante il ko si qualifica per la Champions

Las Palmas-Barcellona 1-4, tripletta di Neymar.

Mascherano dà forfait a pochi minuti dall’inizio, Luis Enrique lancia dal primo minuto Marlon. Alle Canarie il Barcellona soffre in avvio e mastica amaro per le notizie che arrivano da Madrid. Neymar sblocca l’incontro al 23’, Suarez raddoppia pochi minuti più tardi. Nella ripresa il Las Palmas riapre l’incontro, ma dura poco perché O’Ney è ispiratissimo e realizza altre due reti. Finisce 4-1. Messi ancora una volta non riesce a segnare in casa del Las Palmas.