Florenzi, Alessio Romagnoli e non solo. Sono alcun dei calciatori che nel corso delle ultime stagioni, si sono consacrati grazie alle grandi capacità mostrate nei loro anni trascorsi nelle giovanili della Roma. Un futuro sempre più radioso per i giallorossi che nel proprio vivaio vedono sbocciare talenti davvero fenomenali.

Tanti quelli in prestito in Italia, fra Serie A, Serie B e calcio europeo, per alcuni di questi, sono stati fatti anche investimenti importanti, in termini economici, da parte delle presidenza Pallotta. Scopriamo allora insieme questo ipotetico 11 di calciatori di proprietà della squadra capitolina ma che sono attualmente in prestito altrove.

Fra Szczesny e Allison la spunterà Skorupski?

Sarà una gran bella responsabilità quella di scegliere il prossimo portiere della Roma. Szczesny, attuale estremo difensore titolare dei giallorossi, è in prestito dall’Arsenal, la dirigenza potrebbe anche scegliere di puntare, in vista del prossimo anno, per il secondo Allison, brasiliano acquistato proprio l’estate scorsa. Ma oltre a loro due, portieri dal grande talento, non possiamo dimenticarci che la Roma, in prestito, ha ancora Lucasz Skorupski portiere polacco classe 1991, 25 anni, che quest’anno, ha totalizzato già 28 presenze con la maglia dell’Empoli, dimostrando di essere davvero molto affidabile tra i pali. Che la scelta per la prossima stagione possa ricadere su di lui? Ci sono buone possibilità.

skorupski

Il giovane terzetto difensivo tutto da scoprire.

La Serie B, da qualche anno, è diventato uno dei più grandi serbatoi di giovani talenti in prestito dai top club italiani. E una delle squadre che ha maggiormente puntato su baby fenomeni in cerca di fare esperienza in un campionato così duro come quello cadetto, è stato senza ombra di dubbio il Brescia. In un ipotetico 3-4-3 infatti, centrale di questa retroguardia, sarebbe Arturo Calabresi, difensore centrale, classe 1996, 21 anni, in prestito alle rondinelle, con cui, ad oggi, ha totalizzato 21 presenze, sfoderando delle prestazioni incredibili che stanno sorprendendo in positivo anche la stessa dirigenza della Roma proprietaria del cartellino.

L’altro compagno di reparto invece, potrebbe essere Tiago Casasola, 21 anni, classe 1995 in prestito al Trapani con cui fino ad ora ha collezionato 23 presenze, 1 gol e 1 assist nel campionato cadetto. L’italo-argentino sta contribuendo da protagonista alla cavalcata salvezza dei siciliani allenati da Calori. Completerebbe il reparto invece, Petar Galubovic, 22 anni, classe 1994, in prestito al Pisa con cui ha giocato tante gare in Serie B in questa stagione, 27, realizzando anche 1 assist vincente. Ringhio Gattuso, allenatore dei pisani, ha infatti puntato subito su di lui, non rinunciando mai al suo equilibrio e alla sua grande intelligenza tattica in campo.

calabresi

Piccoli e terribili in un centrocampo tutto tecnico.

Nei quattro di centrocampo, Matteo Ricci sarebbe il primo centrale dei due centrali. 22 anni, classe 1994, è oggi in prestito al Perugia con cui ha collezionato, quest’anno, in Serie B, ben 18 presenze, 1 assist e 1 gol con i grifoni. Al suo fianco ovviamente Lorenzo Pellegrini, il centrocampista attualmente ancora in prestito al Sassuolo con cui sta giocando una stagione da vero fenomeno, un veterano, nonostante la sua età, che ha davvero convinto la dirigenza giallorossa a puntare forte su di lui una volta finito il prestito ai neroverdi. Per lui, in Serie A, ad oggi, 24 presenze, 5 gol e 4 assist, ma anche 5 presenze, 1 gol e 1 assist in Europa League. Niente male per un classe 1996.

A sinistra, potremmo schierare invece Federico Ricci, 22 anni, classe 1994 e una velocità di passo che ha fatto impazzire il pubblico del Sassuolo che, quando lo vede entrare in campo, lo accompagna sempre con grandi applausi. Per lui, in Serie A, con gli emiliani, 21 presenze e anche 2 gol. Sull’out destro invece, ci piace ricordare Lorenzo Di Livio, 20enne che gioca alla Ternana in B, ma sempre nel campionato cadetto, sta facendo decisamente meglio con la maglia dell’Avellino, Daniele Verde. Classe 1996, Verde con i campani, ha collezionato, ad oggi, 27 presenze, ma soprattutto 7 gol e 5 assist realizzati che coronano una stagione che fino ad ora è più che positiva.

pellegrini

Un tridente di movimento per i giallorossi.

Lasciando per un attimo da parte Juan Manuel Iturbe che è stato un grande investimento per la Roma due anni fa, e che ha solo 23 anni, in attacco come punta centrale preferiamo schierare Umar Sadiq, che attualmente è in prestito al Bologna e che, soprattutto per diversi problemi fisici, non ha avuto modo di mettersi completamente in mostra. Ma in quelle poche volte che si è visto in campo ha sempre fatto bene. Con Donadoni, ha collezionato 6 presenze e 1 assist, poco per un classe 1997, di soli 20 anni, che avrebbe potuto avere più spazio.

Alla sua sinistra, in questo terribile terzetto d’attacco, ci sarebbe sicuramente Matteo Politano che al Sassuolo, in questa stagione, sta davvero facendo vedere grandi cose. Per lui 25 presenze in Serie A, 3 gol e 4 assist, ma anche 5 presenze, 2 gol e 1 assist in Europa League. Completerebbe il tridente Ezequiel Ponce, 20 anni, classe 1997, argentino, che è stato mandato in prestito al Granada in Spagna, dove ha totalizzato 19 presenze in Liga e 1 gol. Numeri importanti per un calciatore su cui la Roma punta tantissimo.

politano