Non è un momento positivo per la Roma di Eusebio Di Francesco. Reduce dalla sconfitta con l'Inter, la squadra giallorossa avrebbe dovuto scendere in campo a Genova per riscattarsi del passo falso e per testare la condizione fisica, a pochi giorni dal fischio d'inizio della Champions League. L'allarme meteo ha però rimandato l'appuntamento di Marassi e spostato direttamente l'attenzione sul match con l'Atletico Madrid: sfida stellare che Patrik Schick guarderà dalla tribuna. L'infortunio dell'ultima ora dell'attaccante ceco, un risentimento muscolare alla coscia sinistra sinistra, è infatti la nuova brutta notizia piombata a terra dal cielo di Trigoria. Nelle prossime ore l'ex sampdoriano verrà nuovamente visitato dai medici, ma a questo punto la sua presenza contro i ragazzi del "Cholo" Simeone è praticamente da escludere.

La preoccupazione di Di Francesco.

L'edema muscolare che ha bloccato l'ultimo arrivato in casa Roma, rischia dunque di complicare i piani del tecnico romanista che contava molto sul talento del 21enne di Praga: apparso in grandi condizioni durante gli ultimi allenamenti a Trigoria. La preoccupazione di Di Francesco è comprensibile perché, nella peggiore delle ipotesi, l'attaccante potrebbe star fermo anche qualche giorno in più e saltare non solo la prima in Champions League ma anche la sfida del quarto turno di campionato con l'Hellas Verona.

Con l'Atletico Madrid ci sarà Defrel.

Complice l'annullamento della partita di Genova, che non si potrà recuperare prima dell'ultimo mese dell'anno a causa dei molti impegni della formazione capitolina, la Roma si troverà in campo nelle prossime ore per preparare il match contro l'Atletico Madrid: in programma martedì alle 20.45 allo Stadio Olimpico. Senza Schick, Di Francesco riproporrà il tridente già visto nelle ultime settimane (Defrel, Dzeko, Perotti). In difesa, infine, probabile il rientro dal primo minuto di Alessandro Florenzi.