Roma e Sassuolo hanno trovato l'accordo: Eusebio Di Francesco sarà il nuovo allenatore giallorosso. Dopo il "summit" che si è svolto al Mapei Stadium, poco prima della semifinale del campionato Primavera tra Roma e Inter, i due club hanno infatti raggiunto l'intesa e "liberato" il 47enne tecnico abruzzese: per il quale la società giallorossa riconoscerà un indennizzo al Sassuolo che, a sua volta, ha rinunciato alla clausola rescissoria che gravava sulla testa del mister neroverde. Il direttore sportivo Monchi e il dg Baldissoni, sono dunque riusciti a convincere la dirigenza del patron Squinzi dopo le polemiche dei giorni scorsi e a mettere le mani sul successore di Luciano Spalletti. La firma sul contratto biennale (con opzione per il terzo e con un ingaggio di circa 1,5 milioni di euro a stagione) e l'annuncio ufficiale arriveranno nel giro di 48 ore. Una notizia che, oltre a rasserenare l'ambiente capitolino, darà alla Roma l'opportunità di programmare il mercato insieme al nuovo mister.

L'esordio in Champions League.

A breve verrà anche chiarito quale sarà il riconoscimento che il club giallorosso darà al Sassuolo. Probabile il prestito o la cessione di alcuni giovani della "cantera" romanista o l'aumento del costo del riscatto di Pellegrini: protagonista di una stagione strepitosa con l'undici neroverde. Per Di Francesco, ex giocatore della Roma dal 1997 al 2001 ed ex team manager giallorosso nella stagione 2005/06, si tratta della prima esperienza sulla panchina di una "big" e dell'esordio assoluto nel palcoscenico prestigioso della Champions League. A prendere il posto dell'allenatore abruzzese, capace in questi anni di portare il Sassuolo dalla Serie B all'Europa League, sarà Cristian Bucchi: reduce dalla buona stagione con il Perugia e atteso dalla firma sul suo nuovo contratto nelle prossime ore.