"Vorrei rimanere qui, ma vediamo che succede". Così parlò Alvaro Morata subito dopo il triplice fischio della finale di Cardiff che gli ha permesso di alzare al cielo la sua prima Champions League con il Real Madrid ai danni della Juventus, squadra del suo recente passato. E di cose effettivamente ne son successe soprattutto negli ultimi giorni, dopo la clamorosa indiscrezioni del possibile addio di Cristiano Ronaldo alla formazione madrilena. Una scelta che avrebbe del clamoroso, legata ai suoi problemi con il fisco con la voglia di lasciare la Spagna e tornare magari al Manchester United, oppure accettare una faraonica offerta del Psg. E proprio dal futuro di Ronaldo potrebbe dipendere quello di Alvaro Morata.

Il futuro di Morata legato a quello di Ronaldo.

Quest'ultimo nei giorni scorsi sembrava ad un passo dall'accordo proprio con il Manchester United. Mourinho dopo il benservito a Ibra ha visto nello spagnolo il giocatore ideale per ricoprire il ruolo di terminale offensivo della sua squadra che punterà a vincere la Premier e ad arrivare lontano in Champions. Le operazioni sembravano destinate alla fumata bianca in tempi brevi, con l'accordo tra i club previsto per la prossima settimana per formalizzare il tutto e limare gli ultimi dettagli. Il caso Ronaldo però rischia di bloccare tutto, come evidenziato dai tabloid spagnoli e in particolari da As.

Congelata la trattativa con lo United.

La dirigenza madrilena infatti alla luce di un potenziale addio del suo bomber, non vuole correre il rischio di perdere anche la punta ex Juve che potrebbe dunque tornare fondamentale per Zinedine Zidane. Appuntamento dunque ai prossimi giorni quando la situazione del portoghese sarà definita con chiarezza e dunque di conseguenza anche quella di Morata che al momento è concentrato solo sul suo matrimonio con l'italiana Alice Campello che andrà in scena proprio in queste ore a Venezia.