Real Madrid e Bayern Monaco si sfideranno martedì sera al Bernabeu nella gara di ritorno dei quarti di Champions League. I ‘blancos’ all’Allianz Arena si sono imposti per 2-1 e sembrano vicini all’ennesima semifinale. Ma la squadra di Carlo Ancelotti è pronta alla grande rimonta e spera di ribaltare il ko dell’andata con i gol di Robert Lewandowski. L’attaccante polacco all’andata per via di un infortunio non è sceso in campo, ma nel return match ci sarà. Un pensiero in meno per il tecnico italiano che festeggia per il ritorno del suo miglior bomber, autor in campionato di 26 reti. Il polacco, che si è allenato nel giorno di Pasqua con i ragazzi delle giovanili, ha rassicurato sulle sue condizioni: “Sto bene, sono felice di tornare a disposizione”.

Lewandowski formerà il tridente con il grande ex Robben e con Ribery. Un terzetto esperto e abituato alle grandi sfide che proverà a realizzare la grande rimonta. E proprio dall’attacco Ancelotti si aspetta tanto, non solo perché deve assolutamente vincere. Ma perché rischia di avere una difesa rabberciata. Mancherà lo squalificato Javi Martinez e non stanno bene Humels, assente all’andata, e Boateng. Il rischio di schierare una coppia tutta nuova e formata da Kimmich e Alaba Ancelotti lo corre.

Zidane invece ha perso Gareth Bale. Il giocatore gallese, che è stato assente per oltre tre mesi tra fine novembre e metà marzo, nella gara d’andata ha accusato un problema al polpaccio, precisamente un’edema al soleo che gli ha impedito di giocare l’ultimo match di campionato, e lo esclude anche dal match con il Bayern. Al posto di Bale scenderà in campo nel tridente con Benzema e Cristiano Ronaldo lo spagnolo Isco, grande protagonista nel match con lo Sporting Gijon, deciso da una sua doppietta. Bale adesso lavorerà per farsi trovare pronto per il ‘Clasico’ con il Barcellona di domenica prossima.

Leicester-Atletico, Shakespeare cerca lo sgambetto al Cholo.

Il Leicester al ‘King Power Stadium’ ospita l’Atletico Madrid. Shakespeare dopo aver eliminato in rimonta il Siviglia prova il bis con la squadra di Simeone, che però è molto più abituata a giocare a questi livelli. All’andata ha deciso un rigore molto contestato di Griezmann. Le ‘Foxes’ punteranno tutto sui soliti Vardy e Mahrez, gli eroi della passata stagione. Simeone in avanti si affida naturalmente a Griezmann, ma chiede la solita grande partita alla sua granitica difesa.