Nuovo fronte di guerra tra Mino Raiola e il Milan? Il procuratore più famoso del mondo sta facendo parlare di sé, nuovamente, in quanto agente di Gigio Donnarumma, che è stato uno dei grandi protagonista di questa finestra di mercato. Il portiere di origini campane è stato uno dei nomi più chiacchierati della sessione estiva di mercato fino al rinnovo con il Milan, ma non tutto sembra essere risolto. Raiola ha orchestrato benissimo tutta la situazione subito dopo l'Europeo Under 21 ma ora è tornato a farsi sentire e ha attaccato la società rossonera che, secondo l'agente del portiere classe 1999, nelle persone di Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli avevano promesso la fascia da capitano a Gigio proprio dopo la firma sul nuovo contratto.

Dopo settimane di distensione, di sorrisi e parole al miele, sono arrivate le dichiarazioni di Raiola in merito a questa situazione rilasciate a Rai Sport: "Per Donnarumma ci avevano promesso la fascia da capitano. Nulla contro Bonucci ma vogliamo capire". Con Mino Raiola non c'è da star tranquilli mai e a pochi giorni dall'inizio della stagione, oltre alla probabile convocazione in Nazionale per il suo assistito in vista della doppia sfida a Spagna e Israele, ecco l'ennesimo attacco al club rossonero su promesse non fatte e non rispettate. Secondo il procuratore italo olandese la fascia da capitano era stata promessa al classe 1999 proprio dopo la firma sul nuovo contratto, poi è subentrato Bonucci e le cose sono cambiate. Ci sarà la risposta da parte del Milan? Chi vivrà, vedrà.

Milan, l'obiettivo è Rafinha.

C’è già stato qualche contatto tra la società rossonera che ha messo in risalto la volontà del giocatore di vestire la maglia rossonera ma Fassone ha negato categoricamente. La formula del trasferimento, nonostante le smentite, potrebbe essere quella del prestito con diritto e non con obbligo di riscatto che porterebbe il fratello di Thiago Alcantara e figlio di Mazinho in Italia proprio come il papà: il brasiliano è convinto che, giocando con continuità, convincerebbe chiunque a prenderlo a titolo definitivo.

Milan, Paletta vicino all'accordo con la Lazio.

Ighli Tare sembra aver scelto il nuovo difensore dopo la partenza di Wesley Hoedt: si tratta di Gabriel Paletta ma vanno limati gli ultimi dettagli su ingaggio e durata del contratto. 2 milioni l’offerta al Milan, 1,5 per 3 anni all’italo-argentino. La chiusura è attesa a breve. Qualora qualcosa andasse storto, pronte a riaprirsi le piste olandesi. Negli ultimi giorni, come riporta la rassegna di Radiosei, è spuntato anche il nome di Joost van Aken, centrale classe 1994 dell’Heerenven. Paletta per ora resta in pole.