Nel pomeriggio domenicale della 3a giornata di Serie A aperta dal successo della Juventus sul Chievo e da quello dell'Inter sulla Spal, spicca il pokerissimo della Fiorentina sul campo del Verona. La matricola scaligera è stata letteralmente travolta dalla compagine di Pioli, che si è presa in maniera quasi rabbiosa i primi 3 punti stagionali, approfittando del pessimo atteggiamento difensivo degli avversari. Prima vittoria del campionato anche per l'Atalanta, brava ad imporsi in rimonta contro un Sassuolo lontano parente di quello della scorsa stagione, e per l'Udinese che di misura ha superato il Genoa. Storico successo per il Cagliari che ha battuto per 1-0 il Crotone nella prima sfida disputata nel nuovo stadio la Sardegna Arena.

Show Fiorentina, 5 gol al Verona.

Tutto facile per una brillante Fiorentina in casa di un disordinato Verona. Dopo i ko contro Inter e Sampdoria, la squadra di Pioli inguaia Pecchia che può recriminare per i tanti errori in difesa dei suoi, a cominciare da quelli del portiere. Nicolas è stato infatti decisivo in negativo, prima in occasione del brutto intervento su Veretout con il pallone regalato a Simeone che ha portato avanti i suoi, e poi sul calcio di rigore provocato per un fallo su Chiesa. Il neoacquisto Thereau protagonista di un'ottima prova ha firmato il suo primo gol in viola per il 2-0 dopo 10′ della squadra ospite. Il tris è firmato da Astori che ha approfittato dell'ennesima dormita della retroguardia gialloblu.

Gran gol su punizione di Veretout.

Il monologo della Fiorentina è proseguito nella ripresa, nonostante i cambi di Pecchia che ha inserito Romulo e l'ex Juve Kean. Il Verona ha prodotto sicuramente qualcosa in più in avanti, ferito nell'orgoglio anche per i fischi dei propri tifosi, alla prima chance però i toscani hanno calato il poker. Protagonista l'altro volto nuovo Veretout con una delle sue specialità, il calcio di punizione. Una pennellata nel sette per il centrocampista che ha vanificato il volo di Nicolas. Dopo un grande intervento di Sportiello su Romulo, è arrivato anche il pokerissimo firmato da Gil Dias, per il pesantissimo passivo per l'Hellas che è uscita dal campo sommersa dai fischi dei propri sostenitori.

Atalanta e Udinese, prime vittorie contro Sassuolo e Genoa.

In attesa della sfida europea contro l'Everton, l'Atalanta ha ritrovato il sorriso superando 2-1 in rimonta il Sassuolo. Ospiti in vantaggio nel miglior momento dei padroni di casa con un gran contropiede finalizzato da Sensi. A ribaltare il risultato ci hanno pensato i due "bombardieri" di Gasperini Cornelius e Petagna. E' bastato un gol di Jankto all'Udinese per trovare i primi 3 punti del campionato contro il Genoa. Decisiva per gli equilibri della gara anche l'espulsione di Bertolacci: un intervento durissimo su Lasagna, sanzionato grazie all'utilizzo del VAR. Nell'altra sfida della giornata, vittoria pesantissima per il Cagliari contro il Crotone. A decidere il primo match disputato nel nuovo stadio Sardegna Arena, proprio la rete di un sardo doc, ovvero Marco Sau.

Iago Falque beffa il Benevento al 93′

Con un guizzo di Iago Falque in pieno recupero (93°), il Torino conquista la vittoria al ‘Vigorito' per 1-0 contro un Benevento bello e capace di fare gioco ma senza approfittare delle numerose occasioni da rete create durante il match. Un risultato che premia forse oltre i meriti i granata, salvati da un grande Salvatore Sirigu autore di almeno 3-4 grandi parate che hanno negato la gioia del primo gol casalingo alla squadra di Marco Baroni.

Risultati 3a giornata Serie A.

Juventus-Chievo 3-0 (sabato), Samp-Roma (rinviata), Inter-Spal 2-0, Atalanta-Sassuolo 2-1, Cagliari-Crotone 1-0, Udinese-Genoa 1-0, Verona-Fiorentina 0-5, Lazio-Milan 4-1, Benevento-Torino 0-1, Bologna-Napoli (20.45)

Classifica Serie A.

Juventus, Inter 9; Lazio, Torino 7; Napoli, Sampdoria e Milan 6; Bologna e Spal 4; Roma, Fiorentina, Udinese, Atalanta, Chievo e Cagliari 3; Genoa, Sassuolo, Crotone e Verona 1, Benevento 0. (Samp e Roma una gara in meno).