Non è di certo uno di quei nomi che ha scritto pagine indimenticabili della storia milanista, eppure molti ricordano Josè Mari, attaccante spagnolo che ha vestito il rossonero tra il 1999 e il 2002. Oggi, l'ex bomber, appare irriconoscibile, col fisico modificato dal culturismo che ha coltivato dal momento del suo ritiro dal calcio giocato, avvenuto nel 2013. Alcuni suoi scatti su Instangram non sono passati inosservati, con foto che ritraggono Josè Mari e la famiglia a Napoli, per far visita all'amico ed ex compagno di squadra ai tempi del Villarreal, Pepe Reina.

Attaccante flop al Milan – Lo avevamo visto in Italia, in Serie A, al Milan dal 1999 al 2002 collezionando 52 presenze ma anche la miseria di 5 gol. Senza lasciare alcuna traccia nella storia rossonera e nel cuore dei tifosi del Diavolo. I tifosi del Milan lo ricordavano vero bomber in Spagna con la maglia dell'Atletico Madrid, l'anno prima proprio di approdare in Italia. Dopo il suo addio alla Serie A, l'attaccante spagnolo è rientrato in Liga, ai colchoneros, per poi andare al Villarreal, dove ha giocato dal 2003 al 2007 e condiviso lo spogliatoio con Pepe Reina, all'epoca portiere del Submarino Amarillo. Infine, il ritiro dal calcio giocato, con ultima tappa di carriera nello Xerez.

A post shared by Jose Mari (@indio2314) on

Famiglia, tatuaggi e muscoli – Dopo aver salutato il calcio, José Mari si è staccato dal mondo del pallone e si è dedicato alla famiglia e al culturismo. Una passione che è sfociata in un vero e proprio fisico rimodellato, con muscoli in evidenza contornati da svariati tatuaggi, il tutto immortalato nelle  foto pubblicate sui social. In questi giorni, Josè Mari è tornato alla ribalta delle cronache. Lo spagnolo è tornato in Italia, a Napoli, in compagnia della moglie per far visita al portiere del Napoli, Reina. Il tutto, ovviamente, pubblicato via social network.