Una cosa è certa: il big match della terza giornata di campionato, tra Lazio e Milan, sarà condizionato dal terreno reso pesante dalla pioggia che sta cadendo su Roma. Dopo la riunione andata in scena nella Capitale, gli organi competenti e la Prefettura hanno deciso per spostare l'inizio della sfida tra biancocelesti e rossoneri alle ore 16.

I teloni proteggono il manto erboso dell'Olimpico.

Dopo il match di Genova, che sarà recuperato tra dicembre e gennaio prossimo, anche quello della Capitale ha rischiato dunque di essere rimandato a data da destinarsi. A poche ore dal fischio d'inizio dell'arbitro Rocchi, i teloni stanno proteggendo il manto erboso dell'Olimpico che vedrà l'arrivo dei giocatori con un'ora di ritardo.

Ponte Milvio allagato.

L'affluenza degli oltre 40mila spettatori attesi all'Olimpico, rischia davvero di essere messa a dura prova dalle condizioni climatiche. La Questura ha già fatto sapere che non ci sono le condizioni per poter garantire la giusta sicurezza ai tifosi e ora sarà il Prefetto a prendere una decisione finale. Il nubifragio che si sta abbattendo sulla Capitale, ha già provocato diversi disagi nei dintorni dello stadio e in alcuni punti la circolazione (in auto e a piedi) è già impraticabile. Uno dei ponti romani più utilizzati dai tifosi per arrivare allo stadio, il Ponte Milvio, risulta infatti già allagato e impossibile da percorrere.

Udinese-Genoa a rischio.

Non è la prima volta che lo stadio romano viene coinvolto in nubifragi talmente potenti, da mettere in discussione lo svolgimento delle partite. Nell'ottobre del 2008, Roma e Sampdoria furono infatti costrette ad uscire dal terreno dell'Olimpico dopo appena cinque minuti di gioco a causa di un acquazzone. Nello scorso anno, sempre in occasione del match tra giallorossi e blucerchiati, ci fu invece una sospensione di oltre un'ora per consentire al terreno di gioco dello stadio romano di smaltire l'abbondante acqua caduta sul campo. Oltre a quello di Roma, anche il pallone di Udinese-Genoa rischia infine di non rimbalzare sul terreno della "Dacia Arena". Secondo le previsioni meteo, a Udine la pioggia forte arriverà intorno alle 14 e potrebbe complicare il lavoro dell'arbitro Maresca: chiamato a dirigere la sfida friulana.

La drammatica situazione di Livorno.

Anche in Toscana le condizioni climatiche sono disperate. Su Livorno si è abbattuto in nubifragio che ha già purtroppo fatto sei vittime e alcuni dispersi, e che ha ovviamente messo in secondo piano e in discussione lo svolgimento del match di questa sera tra la squadra di casa e la Lucchese. Il club, nel frattempo, ha chiesto alla Lega il rinvio ed espresso solidarietà e partecipazione al dolore con un comunicato ufficiale: "La nostra vicinanza ed il nostro cordoglio e' in particolare, per le famiglie delle vittime di questa enorme tragedia. La Societa' amaranto si stringe alla sua citta' in questo momento di dolore". In questo momento anche Bologna è sotto una pioggia battente che potrebbe far rinviare la sfida con il Napoli.