11:57

“Noi c’eravamo”: Alex Del Piero festeggia lo scudetto

Il giocatore simbolo della Juventus, Alessandro Del Piero, ha festeggiato lo scudetto 2012 alla sua maniera con un messaggio sul suo sito ufficiale

La Juventus si è laureata Campione d’Italia 2011/2012. I bianconeri battendo il Cagliari in quel di Trieste, grazie alla contemporanea sconfitta del Milan nel derby, hanno potuto iniziare a festeggiare l’aritmetica conquista dello scudetto. Una vittoria dal sapore particolare soprattutto per Alessandro Del Piero, uomo simbolo della Vecchia Signora che subito dopo aver esultato con i compagni ha voluto celebrare questo ennesimo successo alla sua maniera. L’inossidabile numero 10 della Juventus, ha voluto festeggiare la conquista del titolo con un messaggio sul suo sito ufficiale dal titolo “Noi c’eravamo”. Un modo per celebrare la rinascita della squadra bianconera, e il percorso dei bianconeri dalla Serie B fino al trionfo per l’ultimo scudetto. Un abbraccio virtuale dedicato soprattutto ai tifosi e a quei compagni di squadra che hanno condiviso con Pinturicchio, gioie e dolori di questi anni (compresi quelli che ormai militano in altre squadre). Un cerchio che si chiude nel migliore dei modi per il capitano della Juventus.

Il “Noi c’eravamo” di Del Piero: Quando vincevamo, sempre. Sul campo, più di tutti. Quando siamo caduti. Quando non sapevamo che fine avremmo fatto. Quando l’abbiamo saputo, e l’abbiamo accettato. Lottando per rialzarci. Quando siamo entrati in campo a Rimini. Quando gli altri festeggiavano. Quando noi stavamo a guardare. Quando speravano che non saremmo mai tornati. Quando abbiamo cominciato a risalire. Quando non riuscivamo a ritrovare la strada. Quando l’abbiamo ritrovata: vincendo. Questa è la nostra festa, conquistata fino all’ultima goccia di sudore. E’ la festa di tutti quelli che ci hanno sempre creduto. E’ la festa di tutti voi tifosi juventini che al posto di abbandonarci avete fatto sentire ancora più forte la vostra voce. E’ la festa di quelli che hanno esultato per un gol in serie B come per quello che è valso lo scudetto. E’ la festa, perché no, degli avversari (non tutti) che ci hanno sempre rispettato. E’ la festa di Balzaretti, Belardi, Bianco, Birindelli, Bojinov, Boumsong, Buffon, Camoranesi, Chiellini, De Ceglie, Giannichedda, Giovinco, Guzman, Kovac, Lanzafame, Legrottaglie, Marchionni, Marchisio, Mirante, Nedved, Palladino, Paro, Piccolo, Trezeguet, Venitucci, Zalayeta, Zanetti, Zebina. All. Deschamps. E doveva finire così, non ho mai smesso di crederci. Grazie a tutti, ragazzi. Godiamocela, ce la siamo meritata. Io c’ero, voi c’eravate. Noi c’eravamo. E ci siamo, finalmente. Siamo tornati. Alessandro”

Approfondimenti: alessandro del piero, scudetto

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE