Proprio all'indomani del fischio finale della sessione di calciomercato più folle della storia, arrivano brutte notizie per il Paris Saint Germain ovvero il club protagonista delle due operazioni monstre Neymar e Mbappé. L'Uefa attraverso una nota ufficiale, ha comunicato di aver aperto un'indagine formale, nell'ambito del Fair Play finanziario, per il possibile mancato rispetto delle regole e dei parametri imposti.

L'Uefa apre un'indagine sul calciomercato del Psg per il fair play finanziario.

Il massimo organo calcistico continentale sul suo sito, ha formalizzato il tutto attraverso una nota divulgata sul proprio sito ufficiale: "La Camera d'investigazione dell'Organismo di Controllo Finanziario UEFA ha aperto un'inchiesta formale sul Paris Saint Germain, nell'ambito del monitoraggio continuo dei club in base ai regolamenti finanziari del Fair Play Finanziario. L'inchiesta sarà incentrata sulla conformità del pareggio di bilancio, in particolare dopo i recenti trasferimenti della finestra di mercato estiva. Nei prossimi mesi il Comitato di Ispezione finanziaria dei club della Uefa si riunirà regolarmente per valutare attentamente tutta la documentazione relativa a questo caso. La Uefa ritiene che il Fair Play Finanziario sia un sistema fondamentale per assicurare la sostenibilità finanziaria del calcio europeo. Non ci saranno ulteriori commenti fino a quando l'inchiesta sarà in corso".

Come il Psg ha aggirato il fair play finanziario per Neymar e Mbappé.

Il Paris Saint Germain sia per l'acquisto super di Neymar che per quello di Mbappé ha trovato il modo di aggirare i vincoli del Fair play finanziario. Per quanto riguarda il brasiliano, i 222 milioni della clausola sono stati pagati direttamente del calciatore che ha ricevuto gli stessi (più altri 88 milioni di euro), dalla Qatar Sports Investment, la compagnia di Doha proprietaria del Psg che fa a capo di Nasser Al-Khelaïfi in quanto "testimonial" dei prossimi Mondiali del 2022. E' stato Neymar dunque a pagare la clausola trasferendosi formalmente al Psg a parametro zero. Diverso il caso dell'operazione con il Monaco per Mbappé: un prestito secco, con l'obbligo di riscatto fissato pari a 180 milioni di euro.

Le cifre del folle calciomercato del Psg. Neymar e Mbappè affari da un miliardo di euro.

Considerando anche le cifre investite per gli ingaggi dei due calciatori si raggiungono cifre letteralmente spaventose. Ai 222 della clausola di Neymar infatti, bisogna aggiungere i 300 milioni di compenso previsti dal contratto del brasiliano oltre ai più di 40 incassati dal padre. Si arriva dunque a 600, e a questa somma vanno poi aggiunti i 180 milioni per l'acquisto di Mbappé, più altri 180 per il suo ingaggio fino a fine contratto per un totale di 960 milioni.

Cosa rischia il Psg dopo l'indagine dell'Uefa.

Difficile dire adesso cosa può rischiare il club francese in caso di certificate violazioni ai parametri del Fair play finanziario. Si può auspicare una multa salatissima, e restrizioni sulle prossime sessioni di calciomercato come accaduto per esempio a Real e Barcellona, per motivi legati però a violazioni sui trasferimenti di calciatori minorenni.