Lazio e Milan a parte, in Italia il duello più longevo ed affascinante, in campionato e non solo, degli ultimi cinque anni è stato quello fra Juventus e Napoli. A due settimane dal doppio confronto fra campionato e Coppa Italia al San Paolo, infatti, torna di moda o forse non ha mai smesso di esserlo l’antica, atavica rivalità fra le due formazioni. Una rivalità, sportiva s’intende, che, grazie alla rinascita del calcio a Napoli e della crescita della formazione partenopea negli ultimi anni ha portato spesso bianconeri ed azzurri a battagliare per gli stessi obiettivi con molti trofei che hanno preso la strada di Torino ed altri che hanno preso direzione Napoli.

Campionato: Juve lepre, Napoli a inseguire.

Negli ultimi cinque anni (e mezzo) il canovaccio della Serie A ha avuto più o meno lo stesso filo conduttore con la Juventus che, alla fine della corsa, ha sbaragliato la concorrenza e vinto, spesso senza appello, il campionato. E se all’epoca del primo titolo targato Conte nella stagione 2011/12 il divario fra Juve e Napoli fu addirittura di 23 punti (campani quinti), nelle successive annate il distacco fra le due compagini non è stato così evidente. A partire già dall’edizione della Serie A successiva (2012/13) e quella dello scorso anno (2015/16, infatti, la differenza è stata minima con, nel primo e nel secondo caso, 9 punti di distacco fra i due collettivi.

Higuain nel giorno del record di segnature in una singola stagione in Serie A col Napoli
in foto: Higuain nel giorno del record di segnature in una singola stagione in Serie A col Napoli

L'apporto dei bomber: Cavani e Higuain, azzurro poi bianconero.

Malgrado i bomberissimi Cavani (29 reti quell’anno) e Higuain (36, superato il precedente primato di Nordahl) il club di Mazzarri prima e Sarri poi non è riuscito a scalzare dal trono di regina d’Italia la “Vecchia Signora”. Uno score totale, prendendo in esame anche il -24 del 2013/14, il -24 del 2014/15 ed il -10 attuale, che recita: 522 punti conquistati dalla Juventus e, al secondo posto, proprio il Napoli (+7 sulla Roma) con 422.

Il rendimento in termini di punti di Juventus e Napoli (transfermarkt)
in foto: Il rendimento in termini di punti di Juventus e Napoli (transfermarkt)

Il distacco di cento punti.

100 lunghezze di distanza, 5 titoli a zero ma anche la consapevolezza che, almeno finora, con due effimeri “titoli” di vice-campione d’Italia per gli azzurri, proprio i partenopei sono stati i rivali designati di questo lustro calcistico in una sfida nuova ed eterna allo stesso tempo.

Napoli Coppa Italia

Coppa Italia: Juve-Napoli 2-2.

Per quanto concerne l’altro titolo nazionale messo in palio ogni anno, la Coppa Italia, Napoli e Juventus, Lazio a parte, hanno dominato negli ultimi cinque anni con 2 successi a testa dal 2012 ad oggi. E sì perché se gli uomini di Allegri hanno vinto le ultime due edizioni battendo in finale rispettivamente Lazio e Milan, il Napoli, oltre al trionfo contro la Fiorentina nel 2014 (quinta Coppa Italia in bacheca) ha battuto in finale nel 2012 proprio la Vecchia Signora 2-0 con reti di Cavani e Hamsik riportando un titolo nazionale in Campania dopo 21 anni. Anche in questo contesto, quindi, la rivalità è sempre la stessa: Juve vs Napoli.

Supercoppa

Supercoppa italiana, l’habitat delle due squadre.

Da Pechino a Doha, Napoli e Juventus hanno trovato modo di affrontarsi in più di una occasione per conquistare la Supercoppa italiana. Successo del Milan a parte dello scorso dicembre, infatti, anche in questo specifico aspetto la lotta è stata tutta appannaggio di queste due formazioni che si sono divise (3-1 il computo finale) il trofeo con due finalissime in Cina ed in Qatar andate entrambe ai supplementari. Due partite combattute, alcune con polemiche non ancora sopite, tirate, tese e, soprattutto, spettacolari che hanno finito per riportare il seguente risultato: 4-2 per la Juve a Pechino e vittoria ai rigori a Doha per il Napoli.

Supercoppa Napoli2