La presentazione a stampa e tifosi di Rick Karsdorp direttamente dal ritiro di Pinzolo ha dato a Monchi la possibilità di fare il punto sul mercato. Dopo le dichiarazioni di ieri con la conferma della voglia di trattenere Manolas e Nainggolan, il direttore sportivo ha risposto alle domande sui possibili obiettivi dei giallorossi, che dopo le cessioni dovranno puntellare ulteriormente la rosa.

Monchi apre a Nastasic: "Ci piace"

Il dirigente spagnolo in particolare ha aperto alla possibilità di un affondo per una vecchia conoscenza del calcio italiano, ovvero Mattjia Nastasic, ex difensore della Fiorentina e della nazionale serba. Il giocatore classe 1993 dopo l'esperienza al City è approdato allo Schalke, dove ha ritrovato lo smalto dei tempi migliori. Monchi conferma l'interesse dei giallorossi: "L'esterno alto non arriverà dalla Bundesliga. I nomi poi usciti in questi giorni sono tutti bravi giocatori: Ben Arfa, Thauvin, Vela. Ma noi stiamo lavorando su altri fronti. Nastasic per la difesa? Buon giocatore, esperto, con caratteristiche interessanti. In più è già stato in Italia". A proposito delle cessioni, sembra lontano dalla Roma quello di Castan e Gyomber: "Sono calciatori che si stanno allenando con noi, attenderemo la fine del ritiro di Pinzolo per prendere una decisione".

Karsdorp si presenta: "Obiettivo scudetto"

Monchi gonfia il petto quando si tratta di evidenziare le doti del neoacquisto Karsdorp: "Karsdorp è  un terzino destro di caratura europea e corteggiato da tante squadre. E' una delle operazioni di cui sono più contento e soddisfatto perché abbiamo preso un giocatore dal grande profilo per il presente e per il futuro". Il difensore dal canto suo scalpita e non vede l'ora di iniziare, recuperando anche dall'infortunio che lo ha costretto ad un piccolo intervento: "Ho molta voglia di iniziare, sto facendo di tutto per tornare in forma e nel giro di 3-4 settimane risolverò tutti i problemi. Avevo voglia di venire e lo voglio dimostrare. La presenta di Kevin Strootman è importante, mi ha consigliato di venire qui e mi ha parlato bene della Roma.  Non è stata una decisione semplice, avevo qualche remora visto che ho fatto tutta la carriera nel Feyenoord, ma anche tutti gli altri compagni mi hanno accolto bene e mi stanno aiutando". E il difensore ha già le idee chiare sugli obiettivi della sua nuova squadra: "In questo momento non mi considero ancora un grande calciatore, non aspettatevi cose eccezionali. Una cosa però posso dirla: proveremo a vincere lo scudetto in tutti i modi"