Sono giorni importanti in casa Milan. Dopo lo storico comunicato di ieri che annunciava il passaggio di proprietà del 99% da Silvio Berlusconi a Li Yonghong, oggi c'è stata la conferenza stampa di presentazione dei nuovi proprietari e dirigenti e nel pomeriggio si è tenuta la prima assemblea dei soci della nuova era del club rossonero.

Durante l'incontro con la stampa è stato annunciato il nuovo consiglio di amministrazione, diviso esattamente a metà fra cinesi ed italiani: 4 membri per il primo gruppo, 4 per il secondo. Da una parte il nuovo presidente, il numero 22 nella storia rossonera; Yonghong li, David Han Li, Bo Lu e Renshau Xu, dall'altra Roberto Cappelli, Marco Fassone, Marco Patuano e Paolo Scaroni.

Secondo quanto ha riportato l'Ansa, i membri scelti per il nuovo Consiglio d'Amministrazione non riceveranno compensi a differenza di Fassone e di chi riceverà incarichi particolari e, sempre durante i lavori, è stato nominato anche il nuovo revisore dei conti. Prima dell'assemblea Yonghong Li ha dichiarato di sentirsi "onorato di essere presente" e nono sono mancati omaggi all'amministratore delegato uscente Adriano Galliani, al quale i soci presenti hanno dedicato un applauso. Il neo presidente ai microfoni di Premium Sport ha dichiarato

Sono molto eccitato e agitato per essere diventato il presidente del Milan sono passati quasi due anni dalla negoziazione fino al closing, in questo periodo di tempo abbiamo passato dei momenti difficili ma abbiamo sempre cercato di concludere, perché la maggior parte di noi cinesi di questa età prova grande amore per il Milan: è grazie a questo sentimento che siamo riusciti a portare a termine la trattativa.