Un solo punto separa il Napoli dal secondo posto in campionato e dall'accesso diretto nella prossima Champions League. Il problema di Maurizio Sarri, è che sono rimasti soltanto 180 minuti per tentare di recuperare e colmare il gap con la Roma. Contro Fiorentina e Sampdoria, dunque, i partenopei saranno costretti a vincere e a sperare che i ragazzi di Spalletti lascino qualche punto per strada. Durante la conferenza stampa, prima della sfida con i viola, Sarri è stato chiaro: "Il fatto che dipenda da ciò che faranno gli altri, ci deve interessare relativamente – ha dichiarato il tecnico – Noi dobbiamo proseguire sulla nostra strada. Se sarà stato sufficiente meglio, altrimenti vorrà dire che abbiamo gettato delle basi. Con la Fiorentina sarà una gara difficilissima per noi, perché di fronte avremo una delle poche squadre che riesce a toglierci spesso il possesso del pallone e la cosa ci dà molto fastidio".

Il sogno segreto di Sarri.

Dopo aver brevemente commentato il rinnovo di Mertens ("Sono contento, anche se in questo momento penso solo alla Fiorentina"), Maurizio Sarri ha continuato a parlare del momento degli azzurri: "Il nostro è un calcio gradevole da vedere, ma poi bisogna saper unire le prestazioni al risultato. Ultimamente ci stiamo riuscendo con continuità e siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto. E' una buona base per proseguire a fare bene. Questo è un gruppo sano con valori importanti, che crede fortemente in quello che chiede il suo allenatore. Noi abbiamo un sogno ma voi non ci dovete chiedere qual'è. I sogni aiutano a lavorare meglio, con più determinazione. In questo momento devo tirare fuori la squadra dai discorsi legati alla Roma. Dobbiamo pensare al record storico di punti che è a 3 punti da noi. Noi vogliamo tutti i record possibili. Chi ha più soldi vince? Vero, ma a volte capita che riescono a farlo anche squadre meno ricche di altre".

Le probabili formazioni.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Sarri.

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Sanchez, Gonzalo, Tomovic; Chiesa, Vecino, Badelj, Maxi Olivera; Bernardeschi, Ilicic; Kalinic. Allenatore: Sousa.