Diciassettemila biglietti venduti nel giro di poche ore. Il conto alla rovescia per l'andata dei playoff di Champions, Napoli-Nizza, è scattato ufficialmente con l'apertura dei ‘botteghini'. Febbre azzurra e caldo infernale, la linea internet (quella che alimenta il sistema nelle ricevitorie) che fa i capricci e obbliga molti a lunghe attese: niente può fermare la passione dei tifosi partenopei che al San Paolo faranno trovare un clima rovente – non solo per le condizioni climatiche – ai giocatori francesi.

La posta in palio è altissima. La qualificazione alla fase a gironi (sorteggio previsto il 24 agosto a Montecarlo) rappresenta il primo snodo importante della stagione per questioni motivazionali e per ragioni economiche in virtù del tesoretto di 35 milioni che può arrivare nelle casse del club. Soldi che, complici le cessioni (su tutte, quella di Zapata può generare introiti per 20/25 milioni), consentirebbero alla società di piazzare il classico botto di (fine) mercato. Chiesa è un sogno costoso e proibito al tempo stesso per la reticenza – allo stato dei fatti – da parte della Fiorentina a perdere un altro talento dopo Bernardeschi. Castillejo è il nome risalito a galla nelle ultime ore nel mare calmo del calciomercato azzurro. Della vicenda portiere non si parla più: resta Reina, non c'è rinnovo, Sepe scalpita, Rafael non ha offerte allettanti. Hic manebimus opitme.

Questione ticket e ordine pubblico. A Nizza come a Napoli sono andati a ruba i tagliandi per il match (in Costa Azzurra si giocherà il 23 agosto ma sono già 10 mila gli affezionati che hanno prenotato un posto all'Allianz Arena): evento prevedibile. Non è ancora chiaro, invece, quanti saranno effettivamente i sostenitori transalpini che arriveranno al San Paolo, in una serata che si annuncia calda anche dal punto di vita dell'ordine pubblico.

Napoli-Nizza, 16 agosto ore 20.45. La gara contro l'Espanyol di giovedì sera (ore 21) chiuderà ufficialmente il ciclo delle amichevoli estive del Napoli. Sparring partner d'eccezione hanno testato la condizione della squadra di Sarri in vista del primo impegno ufficiale della stagione. Audi Cup (contro Atletico Madrid e Bayern Monaco) e Bournemouth hanno palesato pregi e difetti del ‘solito' Napoli, incantevole quando tiene palla e attacca non altrettanto impeccabile in fase di non possesso e in difesa. Definita anche la lista Champions, non resta che attendere il fischio d'inizio.