Non c'è più in Champions League, con il Real Madrid che ha fatto festa tra il Bernabeu e il San Paolo, ma il Napoli resta comunque una squadra di caratura europea. Lo dicono le cifre che – al di là dei risultati del campo – non mentono mai. Proprio la squadra di Maurizio Sarri infatti detiene un primato invidiabile anche dalle otto società che si stanno contendendo in questi giorni l'accesso tra le migliori 4 d'Europa. E' il Napoli, infatti, a poter vantare ben quattro giocatori a segno in doppia cifra. Né il super Real campione del Mondo, né il Barça del Tridentazo Messi-Suarez-Neymar, né la Juventus dell'odiato Higuain possono permettersi tanto lusso.

I Magnifici 4 – Eccoli qui: Marek Hamšík, Lorenzo Insigne, Dries Mertens e José Callejón. Sono loro l'oro di Napoli, i ‘Fantastici 4' che hanno raggiunto un altro record vantando almeno 10 reti in campionato e rendendo il Napoli di Sarri l'unica squadra in Europa con quattro giocatori in doppia cifra a stagione ancora in corso. Una potenzialità offensiva da fare invidia alle big d'Europa che si stanno giocando la Champions e l'Europa League, un vanto assoluto per tutto il  movimento italiano.

Tutte le big d'Europa a rincorrere – E' il secondo primato stagionale da parte dei partenopei. Proprio il Napoli, infatti era già stato il primo club a portare in doppia cifra tre giocatori, e adesso è il primo a farlo con quattro. Tottenham e Atlético Madrid sono arrivati a quota tre giocatori, ma sono dietro. Nei primi cinque campionati continentali secondo il ranking UEFA nessuno al momento è riuscito ad andare a bersaglio almeno dieci volte con quattro giocatori diversi. A Barcellona ha tradito Neymar (9 gol), a Madrid Bale (7) e Benzema (9), all'Atletico tre sono in doppia cifra ma il quarto, Torres, è ben lontano (5 reti). Se si guarda in Premier, il Chelsea ha Rodriguez a 8 e Willian a 6, in Francia il Monaco ha Valère German a quota 9 e Fabinho a quota 8 (solo Mbappè e Falcao sono doppia cifra)

Bomber Napoli – E il Napoli? Ecco lo score dei partenopei. La rete di Callejón all'Udinese è stata fondamentale per ché è la numero 10 dell'ala spagnola, che si è così unito al club di Hamšík, Insigne e Mertens. Il belga è il capocannoniere della squadra con 21 gol, l'azzurro ha timbrato 14 volte, mentre il capitano è a quota 11. Un primato parziale, le gare sono ancora tante ma l'ennesima conferma che il Napoli è pronto per il definitivo salto di qualità passano anche da qui.