Il secondo acquisto estivo del Napoli, dopo quello del franco-algerino Adam Ounas, porta i lineamenti del portoghese Mario Lui: appena prelevato dalla Roma, per una cifra di poco inferiore ai 10 milioni di euro. Per il 26enne cresciuto nello Sporting Lisbona, il passaggio alla formazione partenopea è una nuova sfida importante dopo quelle di Empoli e della Capitale: "Sono molto contento – ha esordito nell'intervista rilasciata a Sky Sport – Le visite sono andate bene e non vedo l'ora di arrivare in ritiro ed iniziare". A Dimaro, sede storica del raduno estivo del Napoli, il giocatore ritroverà Maurizio Sarri: l'allenatore che più di tutti lo ha aiutato a crescere e ad imporsi nel nostro campionato. "Sarri mi ha dato tanto e mi ha fatto crescere. Spero di poter continuare questo processo di crescita e di fare bene. A Roma sono stato bene, nonostante il clima che si è creato. Con il Napoli ho voglia di riscattarmi".

Una concorrenza che stimola.

In attesa di riabbracciare il suo vecchio maestro, il difensore ha subito messo in chiaro qual è l'obiettivo del prossimo anno e la sua voglia di mettersi in concorrenza con i nuovi compagni: "Credo che il Napoli debba dare continuità a ciò che ha fatto l'anno scorso – ha aggiunto Mario RuiDeve ripartire da come ha finito lo scorso campionato. La concorrenza con Ghoulam e Strinic? Sicuramente mi stimola molto, sono due giocatori molto forti, l'anno scorso anno hanno fatto molto bene entrambi ma io sono molto motivato e voglio mettermi alla pari con loro". A spiegare la decisione del giocatore, che firmerà un quinquennale da 1,8 milioni di euro netti a stagione, sono arrivate le parole del suo procuratore, Mario Giuffredi: "Dopo un'annata buia, alla base della scelta c’è stata la voglia di lavorare con Sarri e di cambiare aria".