Dopo un breve periodo nel quale aveva interrotto le sue trasmissioni, Mino Raiola è tornato a farsi sentire con un'intervista a tutto campo. Il famoso procuratore italo-olandese, che ha recitato il ruolo da protagonista anche in quest'ultima sessione di mercato estivo, ha infatti preso di mira Aurelio De Laurentiis dopo che il patron del Napoli aveva parlato del presunto interessamento del Barcellona per Insigne: "Non è mai stato chiesto dai catalani, come al solito De Laurentiis capisce una cosa per un'altra – ha spiegato Raiola a Radio Crc –  Un giorno farò un cartone animato per lui, certe persone come i bambini capiscono più cose con i cartoni animati. Non siamo nemici, ma vedo le cose diverse da lui. Sarri? Io credo questo sia l’ultimo anno di Sarri, tante squadre europee so che l’hanno chiesto e  mi auguro per lui che sia l’ultimo anno con De Laurentiis".

La replica dell'agente di Sarri.

Parole che hanno inevitabilmente generato la risposta stizzita di Alessandro Pellegrini. In attesa di una controreplica anche di Aurelio De Laurentiis, è stato l'agente di Maurizio Sarri a dedicare a Raiola un tweet velenoso: "Prima lo minaccia, poi gli dice che si fa suggerire la formazione, adesso lo sogna lontano da Napoli. Fai pace con il cervello". Il confronto tra i due pesi massimi, è dunque arrivato a pari punti al terzo round.

Prima di quest'ultimo botta e risposta, Raiola e Sarri non se le erano mandate a dire in occasione del caso El Kaddouri: "Se Omar ha giocato poco a Napoli è per colpa di Sarri – disse nel febbraio scorso Raiola – Sarri non è mai stato un signore con lui. Gli diceva "se rinnovi, giochi", poi l’ha escluso dalla lista Champions senza dirgli nulla. Siamo contenti di esserci liberati da Sarri, non dal Napoli". La replica di Sarri, ovviamente, arrivò dopo poche ore: "Raiola attacca chi non lo fa guadagnare".