"La Juve troverà un San Paolo che sarà una bolgia". Parola di Pepe Reina. Parola dei tifosi che – complice la promozione nell'acquisto dei biglietti di campionato e Coppa Italia – hanno risposto presente all'adunata acquistando i tagliandi per la doppia sfida contro la Juventus: domenica 2 aprile, posticipo di Serie A della 30sima giornata (ore 20.45); 5 aprile (ore 20.45), ritorno della semifinale di Tim Cup dopo le polemiche scaturite dal 3-1 di Torino per le decisioni arbitrali. Tutto in quattro giorni, 180 minuti per dare uno scossone alla classifica e alla stagione. Due match per i quali il San Paolo sarà gremito, preparando un'accoglienza molto ‘calda' per i bianconeri come accaduto per il Real Madrid in Champions.

La carica dei centomila. Il trend dei biglietti venduti induce all'ottimismo e al maxi incasso: circa 30mila i tagliandi acquistati dai sostenitori partenopei in un giorno (il primo) per la sfida di campionato, ai quali si aggiungono i circa 20mila già prenotati per la Coppa Italia. E il dato è destinato a crescere fino a sfiorare numeri da record, numeri da notte da urlo, lo stesso che ha impressionato le ‘merengues'. Il Napoli chiama, Napoli risponde: non c'è solo la rivalità atavica con la ‘vecchia signora' a spingere il popolo azzurro. La presenza tra le fila dei bianconeri di Gonzalo Higuain, il bomber di ‘un giorno all'improvviso' che ha voltato le spalle al Vesuvio e ha scelto la Mole, aggiunge pepe e scandisce l'attesa. La vendita continuerà anche nei prossimi giorni, fino al 23 marzo gli abbonati hanno diritto di prelazione e il tutto esaurito per entrambe le gare non è affatto un azzardo.

Tocca alla squadra. Assalto al secondo posto, la Juve e un trofeo – la Tim Cup – da conquistare: il finale di stagione del Napoli può riservare ancora colpi di scena. E il doppio confronto contro i blancos ha restituito al campionato una squadra rinfrancata, pronta a dare il massimo per se stessa e per quell'onda di affetto popolare che si stringerà ancora una volta attorno ai calciatori. Perché nel Golfo è così: nel bene e nel male non sei mai solo.