Il Liverpool vuole Lorenzo Insigne del Napoli. Voci di calciomercato che rimbalzano dall'Inghilterra insieme alle ultime notizie sull'operazione che il Barcellona vuole intavolare per Philippe Coutinho. I catalani sono pronti a mettere sul piatto 100 milioni di euro (90 più 10 di bonus per il brasiliano, ex Inter) mentre la richiesta dei Reds è notevolmente superiore e in linea – chiamatelo pure effetto Neymar – con le cifre pazzesche e le proporzioni economiche sballate in questa estate di trattative folli: 150 milioni, è questa la somma che potrebbe smuovere il club inglese.

Klopp vuole il ‘magnifico' al posto di Coutinho.

In mezzo, però, c'è la volontà del calciatore: nonostante la forte reticenza di Jurgen Klopp a lasciarlo partire, è stato lo stesso talento sudamericano a manifestare l'intenzione di accettare la proposta pervenutagli dalla Spagna. A gennaio scorso Coutinho aveva firmato il rinnovo del contratto fino al 2022 in virtù anche di un stipendio portato a 11 milioni netti a stagione per i prossimi 5 anni. Evento che lo aveva di fatto blindato prima che all'orizzonte si manifestasse l'interesse dei blaugrana scaturito dalla cessione forzosa di Neymar al Psg che ne ha pagato la clausola rescissoria di 222 milioni.

Liverpool, 66 milioni per Insigne.

Anche questo fa parte dell'effetto domino causato dallo ‘scippo' dei francesi. E così, oltre al nome di Coutinho e Dembélé, adesso c'è anche quello di Insigne a tenere banco. Sul ‘magnifico' partenopeo – come rilanciato dal tabloid ‘Mirror' – è pronto a fiondarsi proprio il Liverpool che lo ha individuato quale sostituto ideale del brasiliano nel caso dovesse passare al Barcellona. Il 26enne attaccante napoletano, valutato circa 66 milioni di euro, è un giocatore che piace molto a Klopp. E' stato lo stesso manager tedesco a metterlo in cima alla rosa dei candidati.

Incedibile per il Napoli, contratto e stipendio fino al 2022.

Per il Napoli, però, Insigne è al momento incedibile, sia per l'imminente doppio impegno nel preliminare di Champions contro il Nizza sia per il rinnovo del contratto fino al 2022 avvenuto di recente che ha portato l'ingaggio del calciatore a 4.5 milioni di stipendio a stagione.

Alto 163 cm, Insigne è un'ala sinistra da 20 gol nella scorsa stagione.

Il ‘magnifico', maglia numero 24 con gli azzurri, è reduce da una stagione di grande livello tanto in A quanto in Coppa. Lo testimoniano anche le cifre: 49 gare complessive, 20 gol (di cui 18 in campionato), 12 assist per un totale di 3767 minuti giocati. Ala sinistra (ma può giocare anche come trequartista o seconda punta), calcia di destro – particolare che lo rende micidiale in azione quando si accentra e tira oppure su punizione – e fa della velocità e della tecnica di esecuzione le armi migliori rispetto all'altezza (163 cm) che lo vede tra i giocatori meno fisici della Serie A.