La sconfitta della Juventus sul campo della Roma ha rappresentato una doccia fredda per il Napoli. La squadra giallorossa ha piazzato il controsorpasso agli azzurri, tornati dunque momentaneamente al terzo posto. Le speranze della squadra di Sarri dunque sono riposte nelle ultime giornate, con l’obiettivo di vincere contro Fiorentina e Samp, approfittando magari di un passo falso dei giallorossi con Chievo o Genoa. Una situazione che sulla carta vede sfavoriti gli azzurri che lotteranno però fino alla fine, incrociando le dita. Quello che è certo è che il terzo gradino del podio e dunque la mancata qualificazione diretta alla prossima Champions League, rappresenta quasi uno spauracchio a causa dello scoglio playoff.

I precedenti negativi delle italiane.

Gli spareggi Champions condizionerebbero innanzitutto la preparazione estiva del Napoli, costretto ad anticipare probabilmente il rientro in campo in estate. La formazione di Sarri certo non può sorridere anche alla luce dei recenti precedenti. L’ultima squadra italiana a vincere i playoff di Champions è stata il Milan nella stagione 2013/2014, superando il Psv. Da lì in poi solo delusioni per le italiane: prima proprio il Napoli ko con l'Athletic, poi la Lazio sconfitta dal Bayer e infine la Roma nella scorsa annata fuori contro il Porto.

Le date dei playoff.

Il nome dell’avversaria della squadra che si qualificherà come terza in Serie A, sarà deciso il 4 agosto. Un doppio confronto che andrà in scena il 15 o 16 agosto, e il 22 o 23. Un impegno reso anche ostico dalla concomitanza del fischio d’inizio della nuova stagione del calcio italiano che prenderà il via il 20 agosto.Una situazione che potrebbe costringere la formazione partenopea a giocare il 19 in anticipo.

Il sorteggio ostico.

Il Napoli alla luce del ranking stagionale sarà sicuramente testa di serie in caso di qualificazione ai playoff, ma nonostante questo potrebbe comunque trovare un avversario ostico. Alla luce del regolamento e delle differenze tra le squadre vincitrice dei rispettivi tornei e quelle qualificate agli spareggi. Spareggi che per l’ultima annata vedranno impegnata una squadra della Serie A. Dalla prossima stagione infatti l’Italia potrà contare su 4 compagini che accederanno direttamente alla fase a gironi della Champions

Quanto vale una vittoria ai playoff Champions.

Un motivo in più dunque per provare a fare il possibile per centrare il secondo posto che garantirebbe anche introiti importanti. In caso di accesso al tabellone principale della Champions infatti il Napoli potrebbe giovare di 40 milioni. Una somma che potrebbe rivelarsi preziosa anche in ottica mercato, con ulteriori investimenti da parte di De Laurentiis.