Il rapporto tra Udinese e Napoli è più che buono, e il prestito di Duvan Zapata e di Juan Camilo Zuniga delle ultime stagioni è la conferma di questo buon feeling tra le due società. Ora tra il club di Pozzo e quello di De Laurentiis, potrebbero esserci novità in merito ad altri due giocatori che piacciono molto a Maurizio Sarri: il portiere Alex Meret e il difensore Silvan Widmer. A confermare le due possibili trattative è stato il direttore dell'Udinese in un'intervista rilasciata a Radio Crc: "Una proposta da 17 milioni del Napoli per Meret? Non ci è arrivata un'offerta, ma i rapporti sono ottimi e l’interesse per il ragazzo c’è – ha spiegato Manuel Gerolin – Sappiamo che il club azzurro cerca un portiere per cui c’è un interesse, ma siamo solo all’inizio delle trattative di mercato".

Il supermercato friulano.

"E’ normale che il Napoli guardi con interesse all’Udinese e ai nostri giocatori che si sono affermati in questi ultimi mesi – ha continuato il ds friulano – Widmer quest'anno si è dimostrato un ottimo giocatore nella difesa a tre, ma anche nella difesa a quattro. E' eclettico, può fare le due fasi, ha forza e spinta e può essere una grande alternativa per il Napoli. Anche su di lui c'è l’interesse di tante squadre. Giuntoli lo sento sempre perché, anche se il mercato non è aperto ufficialmente, lavoriamo in questo senso tutto l’anno. Sento lui, come sento tutti gli altri dirigenti".

Come già capitato nelle scorse annate, l'Udinese è un buon serbatoio per gli altri club. Sono molti, infatti, i talenti scovati dalla famiglia Pozzo e rivenduti successivamente a costi molto elevati. Nonostante ciò, Gerolin non vuol smantellare la squadra di Delneri: "Dobbiamo mantenere un nostro assetto per raggiungere dei risultati, per cui non cederemo tutti i giocatori nonostante le richieste siano tante. Babacar? E’ un nome, ma abbiamo anche la fortuna di avere, grazie al lavoro del nostro scouting, la possibilità di prendere qualcuno all’estero".