In tutt’Europa solo quattro attaccanti hanno segnato più gol del ‘Gallo’ Belotti. Meglio del bomber del Toro hanno fatto solo Leo Messi, Bas Dost e Aubameyang. La crescita del numero 9 di Mihajlovic è stata eccezionale e per Belotti, che anche in nazionale ha una media realizzativa altissima, le richieste non mancano. L’Arsenal è stata la prima a sondare il terreno, poi si sono fatti sotto il Chelsea, che si prepara ad investire tantissimo sul mercato, e pure il Manchester United, che molto spesso ha mandato degli osservatori allo stadio ‘Grande Torino’. All’elenco delle pretendenti si sarebbe aggiunto anche il Napoli.

Secondo quanto riporta ‘Tuttosport’ il presidente De Laurentiis avrebbe contattato l’amico Urbano Cairo, presidente granata, e gli avrebbe offerto 50 milioni di euro più un giocatore, probabilmente Pavoletti, per avere Belotti. La risposta naturalmente è stata negativa. Perché Cairo recentemente ha blindato il ‘Gallo’, mettendo nel suo nuovo contratto una clausola rescissoria, valida solo per l’estero, da 100 milioni di euro. L’Arsenal sembra che abbia inviato tempo fa un fax al club granata con un’offerta da 50 milioni, che è stata rapidamente spedita al mittente. Chi vuole l’attaccante ventitreenne dunque deve se non arrivare proprio in tripla cifra quanto meno avvicinarsi il più possibile. E se De Laurentiis vorrà riprovarci dovrà mettere sul tavolo un’offerta faraonica per l’attaccante, che magari tra qualche mese potrebbe valere ancora di più.

Belotti è titolare in nazionale, lotta per il titolo dei capocannonieri (precede di una lunghezza Dzeko, due Mertens e Icardi e tre Higuain) ed è anche in corsa per la Scarpa d’Oro – il primato di Messi non sembra a portata di mano, ma il podio invece sì. Già giocarsela con i migliori bomber del mondo per il ‘Gallo’ è un grande traguardo.