Cinque (possibili) colpi di calciomercato. Cinque nomi in agenda per completare il mosaico del Napoli. Due attaccanti, due terzini e un portiere: sembrano queste le priorità in cima al taccuino per la prossima campagna estiva. Prima necessità, reperire un portiere di sicuro affidamento per il futuro: le condizioni di Pepe Reina – straordinario uomo spogliatoio, non altrettanto impeccabile quanto a rendimento – hanno fatto scattare l'allarme, con la dirigenza che ha iniziato a sondare le migliori opportunità sulla piazza.

I papabili per il ruolo di portiere

Il più giovane è Alex Meret, 20 anni, attualmente alla Spal ma di proprietà dell'Udinese: l'esperienza in B può essere il trampolino di lancio, la convocazione in Nazionale di Ventura è stata un premio all'ottima stagione che lo ha visto protagonista. Con lui tra i pali gli Azzurri metterebbero un'ipoteca sul futuro. Unica incognita, concorrenza a parte? La giovane del ragazzo: saprà resistere alle pressioni di un palcoscenico differente? Restiamo a Udine, in Friuli c'è un altro numero uno finito sotto i riflettori del Napoli: si tratta del greco Orestis Karnezis, 31 anni e contratto in scadenza nel 2019, fattore che può agevolare una trattativa.

I laterali in difesa

Ghoulam è quesi certo che non rinnoverà il contratto, le offerte che arrivano dall'estero (Bayern Monaco) sono allettanti per l'algerino che andrebbe a guadagnare cifre di gran lunga superiori a quanto gli offre il club. Hysaj pure è altra pedina appetita. Sulle fasce difensive (complice anche l'età ‘avanzata' di Maggio) il Napoli ha bisogno di rinnovarsi e aggiungere alternative. Quali? Mattia De Sciglio, 24 anni e accordo in scadenza nel 2018 con il Milan, è il calciatore individuato per la corsia di destra; per quella mancina, invece, l'identikit porta ad Antonio Barreca del Torino, 22 anni e lanciato nella mischia da Mihajlovic.

Mettere ‘le ali'

I rinnovi di Mertens e Insigne tengono il Napoli sulla graticola. La posizione più in bilico è quella del belga il cui contratto va in scadenza nel 2018. Se la situazione non dovesse uscire dallo stallo allora gli azzurri dirigerebbero altrove le attenzioni. Keita della Lazio (22 anni) è il nome più gettonato, ma quella di Lotito e della Lazio è bottega molto cara… poi c'è Castillejo (22 anni) del Villarreal che appare il candidato al ruolo di vice Callejon. Le grandi manovre sono già iniziate ma l'obiettivo immediato è tentare il tutto per tutto per strappare alla Roma secondo posto e accesso diretto alla prossima Champions.