La fumata bianca sta per arrivare. Lorenzo Insigne domani ufficialmente prolungherà il contratto con il Napoli. La lunghissima trattativa volge al termine, dopo che le due parti hanno anche risolto il nodo dei diritti d’immagine che resteranno interamente al club partenopeo. ‘Il Magnifico’ firmerà un contratto fino al 2022 da quattro milioni e mezzo di euro stagione, bonus inclusi. Domani alle 11:30 si terrà una conferenza stampa in cui verrà ufficializzato l’accordo e sarà presente anche il tecnico Maurizio Sarri, con cui Insigne ha effettuato in queste ultime due stagioni un notevolissimo salto di qualità.

Insigne: Napoli a vita – Pare che De Laurentiis abbia anche in mente un progetto extracalcistico per Insigne e stia studiando e pensando a un libro sulla vita del suo esterno offensivo, che poi successivamente potrebbe diventare un film. Insigne, autore di 14 gol in questo campionato, aveva tantissime pretendenti – alcune delle principali squadre italiane si erano fatte sotto, ma anche grandi club europei avevano chiesto informazioni. Adesso il capitolo rinnovo è definitivamente chiuso e Insigne si lega a vita al Napoli.

Ora tocca a Mertens – De Laurentiis dunque continua a chiudere accordi con i suoi migliori giocatori. Perché in questi ultimi mesi prima di Insigne, che non ha inserito una clausola rescissoria nel proprio contratto, hanno prolungato con i partenopei anche gli spagnoli Albiol e Callejon, entrambi alla quarta stagione con il Napoli, e Koulibaly. All’appello ora manca solamente Dries Mertens. Il capocannoniere di Sarri sembra anch’egli molto vicino al rinnovo. Il belga, autore di 21 gol in campionato (27 complessivi), dovrebbe presto prolungare, naturalmente con ingaggio maggiorato, il proprio contratto, anche se, a differenza di Insigne, Mertens non sembra però legarsi al vita con il Napoli. I problemi con la moglie Kat, che lo vorrebbe lontano dall’Italia, e le importanti offerte cinesi potrebbero magari tra uno o due anni portarlo via dal Napoli.