Tra le otto grandi d'Europa, in maniera anche un po' inaspettata, c'è anche il Monaco di Jardim. La formazione francese, prima nella Ligue 1 e ancora in corsa in tutte le competizioni, ha sorpreso tutti e ha saputo buttar fuori dal massimo torneo continentale il Manchester City di Guardiola. Tra i protagonisti del tecnico portoghese, c'è anche l'italiano Andrea Raggi. Arrivato al punto più alto della sua carriera, il 32enne difensore ligure ha parlato della vittoria della sua squadra e rivelato qual è la squadra che vorrebbe incontrare nei quarti di Champions League: "L’abbiamo fatta grossa, anzi, grossissima. La vittoria contro il Manchester City è stata un'impresa – ha spiegato a Radio Kiss Kiss – Abbiamo meritato la vittoria e siamo riusciti ad ottenerla senza Glik e Falcao. Aguero? Tra andata e ritorno la palla gliel’ho fatta vedere poche volte".

Ranieri e Mbappe.

"Ora mi piacerebbe incontrare il Leicester – ha continuato l'ex difensore del Bologna – Sarebbe una grande partita e inoltre avrei l'occasione per vendicare Claudio Ranieri che ieri mi ha mandato un messaggio di congratulazioni". L'ex tecnico delle "Foxes", è stato infatti fondamentale per Raggi. Fu lui, nell'estate del 2012, a dare il benvenuto al difensore nel Principato. Insieme riuscirono a far risalire il Monaco e a tracciare la strada che ora Mbappe e compagni stanno percorrendo. "Kylian è giovanissimo, ma è un fenomeno e avrà una grande carriera. Ha qualità impressionanti, fa paura – ha concluso Raggi, a proposito dell'attaccante 19enne – Ma non c'è solo lui. Il Monaco ha una squadra di giovani molto talentuosi, tra cui Fabinho e Bakayoko. I nostri centrocampisti di quest'anno sono esplosi e sono al top della forma. Qui negli anni è stata costruita una squadra forte grazie agli osservatori: quest’anno i giovani hanno fatto il botto".