21:34

Mitroglou, il bomber d’Europa che segna più di Messi e Cristiano Ronaldo

Un gol ogni 64 minuti, già 19 in 14 presenze tra club e nazionale. Nel 2011 venne adocchiato dall'Inter che lo lasciò in Grecia. Ora lo vogliono Arsenal, Tottenham e Borussia

Mitroglou, il bomber d'Europa che segna più di Messi e Cristiano Ronaldo.

Konstantinos Mitroglou, il bomber greco che sta segnando più di chiunque altro in giro per il Vecchio Continente tra club e Nazionale. Un giocatore che ha una media gol spaventosa e che viaggia ad una rete a partita tra campionato, qualificazioni e Champions League. Un po’ come fanno Leo Messi o Cristiano Ronaldo, i fenomeni che hanno monopolizzato negli ultimi anni la “Scarpa d’Oro”, il titolo di capocannonieri d’Europa, che sono abituati a certi numeri. Per capirci, basti guardare lo score ad oggi di Mitroglou: 14 reti nella Superliga (campionato greco) con la maglia dell’Olympiacos Pireo, 3 reti in Champions League in 4 gare, 2 gol (esclusa lo spareggio di andata contro la Romania) in una presenza con la Nazionale. Totale 16 partite 19 gol.

Media da fenomeno - Mitroglou ha una media-gol come quella di Cristiano Ronaldo, che in Champions sta facendo faville. Il portoghese del Real Madrid ha giocato tra real e Nazionale 18 partite per un totale di 1620 minuti escluso lo spareggio con la Svezia. Ha segnato 25 reti con una media di un gol ogni 64,8 minuti. Identica a quella del bomber greco. Ibrahimovic è fermo ‘solamente’ a 1 gol ogni 90 minuti (18 reti segnate in 18 gare disputate), Edinson Cavani, capocannoniere della Ligue1, è ‘fermo’ a 14 gol in 20 incontri, Radamel Falcao del Monaco ha segnato 10 reti in 14 partite, Leo Messi ha messo a segno 14 reti in 16 partite tra Barcellona e Nazionale.

Obiettivo Inter, ma ora la concorrenza è spietata - Il giocatore greco (che ha anche la nazionalità tedesca), classe ’88, all’Olympiacos è arrivato giovanissimo, nel 2007 proprio dalla Bundseliga e da allora non si è mai fermato esplodendo nel 2011 con 19 reti in 44 incontri e migliorandosi l’anno scorso quando ha toccato quota 21 gol in 51 partite stagionali. Non a caso venne adocchiato un paio di stagioni fa proprio dagli osservatori nerazzurri: l’Inter fu di fatto la prima squadra importante ad interessarsi dell’attaccante ma mai si osò compiere il passo definitivo. Era l’Inter che in Italia stava vincendo tutto e che con Mourinho avrebbe toccato le vette del mondo. Per Mitroglou c’era interesse ma nulla di più. Oggi, il giocatore vale non meno di 12 milioni di euro, ha un contratto con il Pireo fino a giugno 2016. E adesso la concorrenza è agguerrita:  ora dalla Premier League stanno bussando sia l’Arsenal che il Tottenham mentre da Dortmund c’è la convinzione di aver trovato proprio in Mitroglou l’erede designato di Lewandowski prossimo a dire addio a fine stagione quando il contratto sarà esaurito.

Approfondimenti: konstantinos mitroglou, olympiakos pireo

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE