Nove colpi di calciomercato, ma il bello deve ancora venire. Incredibile ma vero, dopo il clamoroso affare Bonucci e la chiusura dell'operazione Biglia, il Milan che già aveva acquistato Musacchio, Kessie, Roriguez, Silva, Borini, Calhanoglu e Conti potrebbe anche far registrare un affare in entrata e per giunta il più prestigioso. Si tratta del tanto richiesto bomber che dovrebbe ricoprire il ruolo di terminale offensivo principe della squadra di Montella. Da Morata a Belotti, passando per Aubameyang senza dimenticare poi la carta Kalinic, già da tempo nel mirino rossonero.

Morata, ritorno di fiamma del Milan.

L'affare Bonucci ha dimostrato che sognare non costa nulla. E proprio il centrale prossimo capitano rossonero potrebbe avere un ruolo chiave in un assalto a Morata. Il nome dello spagnolo era uno dei più gettonati in casa Milan nella prima fase del mercato. Il suo legame con il passato bianconero, e il richiamo (poi svanito) dello United hanno spento le voci su un suo possibile approdo milanese. Voci tornate ora con prepotenza, soprattutto se il Real dovesse decidere di puntare con decisione su Mbappé. In quel caso per tentare l'assalto al gioiellino del Monaco potrebbero tornare utili i soldi provenienti da un'ipotetica cessione dello spagnolo. L'operazione non è semplice perché su Morata il Chelsea di Antonio Conte non molla la presa.

Aubameyang, sfida di calciomercato Milan-Chelsea.

Un curioso destino quello dei londinesi e del Milan entrambi a caccia di un bomber e costretti dunque a "scontrarsi" sugli stessi obiettivi. Oltre a Morata infatti, i Blues starebbero preparando un vero e proprio assalto di mercato a quell'Aubameyang obiettivo già da tempo dei rossoneri. I dirigenti del Milan sembravano pronti a sfruttare un extra-budget per tentare di riportare a Milano il gabonese, motivo per cui, era lui la prima scelta di Mirabelli e Fassone. La situazione però attualmente si è però complicata proprio per l'inserimento del Chelsea pronto a mettere sul piatto più di 70 milioni di euro. Se non dovesse chiudersi prima l'affare Auba-Chelsea, il Milan potrebbe provare fare un altro tentativo per il centravanti in avvio di settimana, in occasione dell'amichevole proprio contro il Dortmund.

L'offerta di mercato del Milan al Torino per Belotti.

La terza pista è quella che porta a Belotti che Cairo non è disposto a vendere per una cifra inferiore ai 100 milioni di euro. Il Milan secondo le ultime indiscrezioni di calciomercato di Premium ha offerto 70 milioni, con 40 cash e ben 3 eventuali contropartite gradite. Una soluzione che finora non ha fatto breccia nel presidente Cairo fermo sulle sue posizioni. Non è da escludere però un nuovo assalto rossonero, per quello che potrebbe essere l'ultimo sforzo di mercato.

La soluzione Kalinic, il bomber della Fiorentina aspetta i rossoneri.

Il piano B, in caso di mancato assalto a Morata, Aubameyang e Belotti, potrebbe essere rappresentato da Nikola Kalinic. La volontà del calciatore è chiara da tempo, visto che è stato proprio lui a ribadire che il ciclo in Viola è finito, con la volontà di approdare al Milan. Per motivi familiari, l'esperto attaccante ha lasciato il ritiro della Fiorentina a Moena, ma vi tornerà tra pochi giorni. A meno che il Milan non decida di rompere gli indugi e di assecondare le sue volontà.