La rivoluzione di mercato del Milan prosegue senza sosta. Dopo Musacchio, Kessie, Rodriguez, Silva, Borini, Calhanoglu e Conti, la coppia Fassone-Mirabelli si prepara a battere l'ottavo colpo di questa caldissima estate di trattative rossonere. Si tratta di Lucas Biglia che dopo le indiscrezioni delle ultime settimane è davvero ad un passo dal trasferirsi a Milano. L'esperto calciatore, come evidenziato da Sportmediaset, ha risposto "Non so" a chi gli chiedeva se raggiungerà o meno i compagni della Lazio ad Auronzo. Molto più probabile invece che prenda un aereo con il suo agente con destinazione Milano, da qui a 24 ore.

Affondo del Milan per Biglia: le cifre.

La mancata presenza del regista argentino nel ritiro della Lazio è stato un indizio importante sul futuro del giocatore. Quest'ultimo dal canto suo ha già scelto da tempo, pronto a confrontarsi con una nuova e intrigante esperienza. Una trattativa lunga e tutt'altro che semplice ma che sembra ormai arrivata ad un punto di svolta. Il Milan infatti vuole chiudere in tempi brevissimi per assicurare a Montella il centrocampista in vista della tournée in Cina che inizierà il 14 luglio. Secondo quanto rivelato da Gazzetta.it, la differenza tra domanda e offerta si è ridotta: la Lazio chiedeva per Biglia 20 milioni, mentre il Milan era fermo a 14. Decisiva potrebbe essere stata la telefonata dell'amministratore delegato rossonero Fassone al presidente della Lazio Lotito, per un'operazione che potrebbe chiudersi sulla base di 16-18 milioni di euro. Decisiva la volontà dell'ex Anderlecht che considera chiuso il suo ciclo capitolino.

Montella può sorridere.

Il calciatore dal canto suo potrebbe firmare un contratto di 4-5 anni incassando così 4 milioni a stagione. Una situazione che potrebbe accontentare tutti: la Lazio che effettuerebbe una plusvalenza su un calciatore che è in scadenza nel 2018, e anche il Milan che ha voluto assecondare le volontà del suo allenatore di ottenere un uomo d'ordine e di qualità in mezzo al campo, capace di dettare i tempi di gioco. L'affare Biglia dunque dovrebbe andare in porto nei prossimi giorni, a meno di clamorosi e inaspettati colpi di scena