Un vero e proprio "annuncio" di calciomercato quello dato da Stefano Tacconi. L'ex-portiere della Juventus, infatti, ha rivelato che Gigi Donnarumma, enfant prodige del Milan e sempre più probabile successore di Gigi Buffon alla Nazionale, sarebbe già stato acquistato dalla Juventus, con buona pace di chi ha visto nel gesto di baciare lo stemma del Milan al termine della gara con i bianconeri una sorta di "proclama" di fedeltà alla maglia rossonera.

in foto: Donnarumma bacia la maglia del Milan

"Donnarumma è già della Juve, anche se non lo sa nessuno"

"Lui è già della Juventus", ha spiegato Tacconi ai microfoni di Radio TMW, "non lo sa nessuno, ma è già bianconero. Ha baciato la maglia del Milan, ma chi se ne frega di quella maglia. Oggi c'è il dio denaro, comandano i soldi", ha proseguito ancora l'ex-numero uno della Juventus, "Raiola fa spesso i bagagli, quando decide chiude la valigia e dice "andiamo". Anche se Donnarumma firmerà il rinnovo", ha poi concluso, "ormai i contratti non contano più nulla". Parole che non lasciano spazio ad interpretazioni, e che sicuramente faranno molto discutere.

"Polemiche per i rigori? La verità è che odiano la Juve"

Per quanto riguarda invece le polemiche seguite a Juventus-Milan, Tacconi non ha dubbi. "Sono d'accordo con Boskov, rigore è quando arbitro fischia", ha chiosato ancora Tacconi, "ma le polemiche nei riguardi della Juventus sono sempre questa, il problema è che psicologicamente sta distruggendo tutti, ne vanno fieri e godono. Quando ero alla Juventus", ha ricordato, "speravamo di avere un rigore al novantesimo così il giorno dopo ne parlavano tutti. I bianconeri sono micidiali, dopo il 2006 c'è un odio che stanno dimostrando adesso. E' normale che una squadra che vince sia odiata, perché il 50% dei tifosi è juventino e l'altra metà odia la Juventus".