Non si può parlare di fulmine a ciel sereno, ma di certo il no di Donnarumma alla proposta di rinnovo contrattuale del Milan ha rappresentato una sorpresa. Alla vigilia infatti nonostante le schermaglie verbali, tutto lasciava presagire una fumata bianca, con il classe 1999 pronto ad accettare la ricca proposta della nuova dirigenza. E invece è arrivato un no, drastico e definitivo da parte di Gigio che non ha voluto prolungare il suo matrimonio con i rossoneri in scadenza nel 2018.

Milan, inizia il dopo Donnarumma?

Teoricamente il giovane talento potrebbe rimanere dunque al Milan nella prossima stagione. Già, teoricamente, perché concretamente le possibilità di una permanenza di Donnarumma a Milano anche nella prossima stagione sono minime: il club del capoluogo lombardo a questo punto penserà a monetizzare il più possibile nell'immediato senza correre il rischio di perdere il giocatore a zero nel giugno 2018. Inevitabile dunque per la nuova coppia di mercato del Milan Fassone-Mirabelli iniziare a studiare possibili soluzioni alternative ad un eventuale addio di Donnarumma.

Le soluzioni interne: Plizzari e Storari.

La prima pista è quella interna che porta all'altrettanto talentuoso Alessandro Plizzari, il classe 2000 protagonista con l'Italia Under 20 ai Mondiali. Il classe 2000 che pochi mesi fa Berlusconi già "promosse" come possibile erede di Donnarumma, ha le doti del predestinato. Bisognerà capire se dal punto di vista caratteriale ha la capacità di reggere il peso del post Gigio. L'altra soluzione potrebbe essere quella legata all'esperto Storari fresco di rinnovo con il Milan e sicuramente affidabile in termini di esperienza. Una scelta diametralmente opposta rispetto a quella di Plizzari, con l'ex di Juve e Fiorentina che ha appena compiuto 40 anni.

I possibili sostituti di Donnarumma sul mercato.

Per quanto riguarda gli obiettivi di calciomercato, un'occasione potrebbe essere rappresentata da Neto. Il brasiliano è in uscita dalla Juventus che ha individuato in Szczesny il prossimo vice Buffon (sempre ammesso che non ci sia un ritorno di fiamma per Donnarumma). La società bianconera sta valutando con l'estremo difensore tutte le possibili destinazioni, e il Milan potrebbe essere una scelta gradita che gli permetterebbe anche di giocare in Europa League, ritrovando Vincenzo Montella. Difficile dunque arrivare proprio a Szczesny che a meno di colpi di scena dovrebbe finire alla Juve, mentre resta vivo anche l'interesse per Reina che potrebbe rompere con il Napoli e proprio con gli azzurri infine potrebbe scatenarsi un'asta per Meret, il giovane portiere reduce da un'ottima annata alla Spal e di proprietà dell'Udinese.