Il Milan cala il poker di calciomercato. Dopo Musacchio, Kessié e Rodriguez, la società rossonera ha risolto anche il rebus legato all’attaccante con il colpo André Silva. Il portoghese classe 1995 è arrivato questa mattina a Milano per sostenere le visite mediche di rito alla clinica La Madonnina e apporre poi la firma sul contratto che lo ha legato alla squadra di Montella per cinque anni. Ancora un blitz per la nuova coppia di mercato del club milanese formato dall'ad Fassone e il ds Mirabelli che non vogliono perdere tempo nell'allestire la squadra che dovrà scendere in campo in anticipo per disputare i preliminari di Europa League.

André Silva indosserà la maglia numero 10

L'accordo tra il Milan e il Porto per l'attaccante della nazionale portoghese è stato raggiunto sulla base di 38 milioni di euro. La clausola rescissoria di 60 milioni infatti è stata aggirata alla luce delle difficoltà economiche del club portoghese, con l'abile intervento del procuratore Jorge Mendes, lo stesso di Cristiano Ronaldo. Una cifra a cui saranno da aggiungere anche determinati bonus relativi ai risultati. Secondo quanto evidenziato da La Gazzetta dello Sport, Silva ha già scelto il numero di maglia: il talento classe 1995 infatti indosserà la casacca numero 10, che è rimasta senza padrone dopo l'addio di Keisuke Honda. Un numero importante dunque per un giocatore che ha già dimostrato di non temere le sfide, pronto a stupire anche in Serie A.

Un attaccante moderno per il Milan.

André Silva rappresenta il prototipo dell'attaccante moderno. Duttile, veloce, dotato di notevole tecnica individuale ma anche forte fisicamente, nelle ultime stagioni ha bruciato le tappe conquistando rapidamente la scena in patria. Salgueiros, Boavista, Padroense e poi Porto per Silva che con i Dragoni nell'ultima stagione ha collezionato 21 gol e 8 assist in 44 presenze. Un rendimento che non è passato inosservato alle big del panorama calcistico europeo come dimostrato dal record legato al presunto interesse da parte di 28 club per il bomber. La stessa Juventus aveva messo in passato nel mirino il ragazzo che nel confronto diretto di Champions non è riuscito a lasciare il segno pur concludendo la competizione con 4 reti all'attivo. Fiuto del gol da attaccante puro, che sbaglia poco in area di rigore, ma anche abilità nelle sponde e nel dialogo con i compagni.

Il rendimento stagionale di Silva (foto Transfertmarkt)in foto: Il rendimento stagionale di Silva (foto Transfertmarkt)

Cristiano Ronaldo sponsor eccellente di Silva.

Non è un caso infatti che a sponsorizzare il calciatore, esaltandone le qualità, sia stato il suo più prestigioso compagno di nazionale ovvero Cristiano Ronaldo. Con lui il neoacquisto del Milan disputerà la prossima Confederations Cup e non è da escludere la possibilità di vederli in campo assieme negli schemi del ct Santos. Lo stesso CR7 poco tempo fa, oltre a dichiarare "In Portogallo quando smetterò io ci sarà André Silva al top, potete stare sereni", avrebbe invitato il presidente delle merengues Florentino Perez a fare un tentativo per il connazionale. Alla fine però a spuntarla è stato il Milan che dopo i tentativi per Morata, Aubameyang, Belotti, Diego Costa e Kalinic sembra aver trovato il suo nuove bomber di caratura internazionale.