Il destino europeo del Milan è nelle mani della squadra di Vincenzo Montella e in quelle della nuova dirigenza "cinese". Con un punto di vantaggio sulla Fiorentina (con la quale il Diavolo è in vantaggio negli scontri diretti), le prossime due partite (con Bologna e Cagliari) saranno decisive per accedere ai preliminari di Europa League. Come confermato dal nuovo ad Marco Fassone, il Milan vuole a tutti i costi rientrare in Europa e vuole farlo con una squadra profondamente rinnovata e rinforzata. Mentre Montolivo e compagni sudano per centrare l'obiettivo, le trattative di mercato continuano senza interruzioni. In attesa di novità dal fronte Kessié (probabile la fumata bianca nelle prossime ore), Fassone e Mirabelli hanno messo gli occhi su un altro difensore: l'ex Palermo e Roma, Simon Kjaer.

Lo scoglio dell'ingaggio.

Concluso l'affare con il Villarreal per Musacchio, la retroguardia rossonera potrebbe contare anche sul capitano della nazionale danese e classe '89: attualmente al Fenerbahce. L'obiettivo della dirigenza milanese, è quello di regalare un altro centrale a Montella in vista dell'eventuale spedizione europea della squadra che partirebbe dai preliminari di luglio. Arrivato in Turchia nell'estate di due anni fa, e già nel mirino della vecchia proprietà milanista diversi mesi fa, Kjaer potrebbe arrivare a Milano per una cifra intorno ai dieci milioni di euro. Una cifra ragionevole per le casse rossonere, alla quale dovrà però essere aggiunto l'ingaggio del giocatore: attualmente sui 4 milioni di euro a stagione. Prima di acquistare un grande centravanti e di sistemare definitivamente il centrocampo, il "restyling" del Milan passa dunque dalla difesa dove potrebbe trovare spazio anche lo svizzero Ricardo Rodriguez: ex compagno di squadra del danese al Wolfsburg, nella stagione 2012/13.