Doveva essere una serata di festa per Andrea Conti che, in occasione del match di qualificazione mondiale contro Israele, ha fatto il suo debutto nella Nazionale di Gian Piero Ventura. A rovinare i piani del difensore del Milan, è però arrivato un duro colpo alla caviglia destra che lo ha costretto a lasciare il campo a pochi minuti dall'inizio del secondo tempo. Nel post gara del "Mapei Stadium", il giocatore rossonero ha parlato del suo esordio in Azzurro e confermato l'infortunio: "E' stata una bellissima emozione e sono molto contento dell'opportunità che mi ha dato il mister – ha spiegato Conti ai microfoni della Rai – Purtroppo è una gioia a metà perché mi sono fatto male dopo 20 minuti di gioco. Credo sia una distorsione, la caviglia si è girata e si è subito gonfiata. Mi auguro di poter recuperare in fretta".

La preoccupazione di Montella.

Reduce anch'egli dalla trasferta di Madrid, Andrea Conti ha poi parlato dell'umore della squadra azzurra: apparsa ancora frastornata psicologicamente, specialmente nel primo tempo. "Il clima? Eravamo sereni anche se arrivavamo dalla sconfitta contro la Spagna – ha continuato il difensore – Ho cercato di fare del mio meglio e seguire le indicazioni del mister, che vuole sempre i terzini molto alti".

Chiusa la parentesi con la Nazionale, l'ex atalantino ha fatto rientro a Milanello dove è stato preso in consegna dai medici del Milan e sottoposto ad ulteriori controlli alla caviglia. A pochi giorni dalla sfida dell'Olimpico contro la Lazio di Ciro Immobile, c'è dunque preoccupazione nello staff di Vincenzo Montella per le condizioni del 23enne cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta: preoccupazione confermata anche dal report medico, Conti salterà la sfida coi capitolini.

Il giocatore ha riportato un leggero trauma distorsivo alla caviglia destra – si legge nella nota della società rossonera -, sarà monitorato quotidianamente e nei prossimi giorni saranno effettuati ulteriori controlli, qualora necessari. Conti ha gia' iniziato una libera deambulazione senza dolore.