La presidenza di Silvio Berlusconi dura da 25 anni e il Milan, col Chievo Verona, ha deciso di festeggiarla con una maglietta speciale. Sarà infatti autografata dallo stesso patron rossonero. La storia d'amore tra il club di via Turati e il presidente del consiglio iniziò proprio il 20 febbraio del 1986.

Allora il Milan era una squadra sull'orlo del collasso economico. Pochi anni prima era stata in Serie B per ben due volte e questo aveva complicato di molto le cose. Berlusconi, però, si pose come obiettivo quello di riportare i rossoneri sul tetto del mondo. Vi riuscì in pochissimo tempo.

Il primo successo con Berlusconi presidente fu lo scudetto del 1988 (l'undicesimo della storia). Nel 1989 i rossoneri divennero campioni d'Europa e del mondo. I due successi furono bissati nel 1990. Dal 1987 al 1991 l'allenatore fu Arrigo Sacchi. Con lui il Milan vinse anche una Supercoppa Italiana e due Supercoppe Europee.

Dopo Sacchi fu la volta di Capello. Con il friulano il Milan vinse molto più in Italia (4 scudetti e 3 Supercoppe), che a livello internazionale (una Champions League e una Supercoppa Europa).

Il tecnico che ha resistito sulla panchina nell'epoca Berlusconi è Carlo Ancelotti (per lui 8 trofei, come Sacchi). Berlusconi si augura che Chievo-Milan – v. probabili formazioni – possa continuare a regalargli altre soddisfazioni, dopo le tantissime avute nell'ultimo quarto di secolo.