La disfida del 19 è appena iniziata. In casa Milan la maglia più ambita e più desiderata è diventata proprio la numero 19. Leonardo Bonucci ha un legame molto importante con quel numero, che gli fu consigliato dal suo motivatore Alberto Ferrarini. Una volta parlando del 19, che per lui è come una seconda pelle, il difensore disse: “Questo numero di maglia secondoAlberto mi può dare protezione e forza. Sono pensieri legati al karma”.

Bonucci e il legame con il numero 19.

Negli ultimi sette anni ha vestito il 19 anche in nazionale e da uomo social, dopo aver lanciato il suo hashtag da affamato, l’ex juventino ha lanciato anche #LB19 sui propri canali ufficiali. Ma in realtà quel numero al Milan è stato già preso dall’ivoriano Kessié, che in un primo momento sembrava pronto a cederlo al suo nuovo capitano, ma nell’amichevole con il Borussia Dortmund l’ex Atalanta ha giocato proprio con il 19.

Kessié non vuole mollare il 19.

Kessié appena arrivato al Milan ha scelto il 19, numero di maglia che aveva anche all’Atalanta. E anche per lui quello è un numero carico di significato. Perché rappresenta il giorno del suo compleanno, è la data in cui è arrivato in Italia ed è anche il giorno in cui è scomparso il papà. In un primo momento sembrava che il centrocampista avesse deciso di cedere il numero a Bonucci, ma non è così. I due si sono parlati e hanno discusso della loro futura maglia. Il Milan aveva deciso di far giocare con il 14 Kessié nell’amichevole con il Borussia Dortmund. Ma il centrocampista è sceso in campo con il 19. Il duello chi lo vincerà? Il capitano dovrebbe avere la precedenza, ma Kessié sente suo quel numero e spera di poterlo mantenere nel prossimo campionato. Di sicuro la decisione dovrà arrivare in tempi brevi, perché la prima partita ufficiale, quella con il Craiova per i preliminari di Europa League è alle porte.