Qualcosa si muove dalle parti di Milanello, dove anche i magazzinieri del centro sportivo rossonero sono in ansia per il tanto agognato "closing". Nelle prossime ore, infatti, dovrebbero arrivare sul conto corrente di Fininvest i 100 milioni di euro relativi alla terza caparra: soldi necessari per poter mettere nero su bianco la proroga chiesta (e concessa dalla parte venditrice) dalla Sino Europe Sport. Come riferito da Sky Sport, il bonifico con la somma promessa al presidente Silvio Berlusconi, sarebbe partito nelle scorse ore e dovrebbe essere sul conto dell'azienda del Cavaliere entro i due giorni successivi. Dal momento in cui la terza caparra sarà "visibile", la macchina della trattativa si rimetterà in moto e punterà ad arrivare al traguardo del famigerato "closing" senza ulteriori incidenti di percorso.

Il primo derby cinese.

Quale sarà il giorno della fine di questa lunga telenovela? Secondo indiscrezioni, la data scelta da entrambe le parti per chiudere la trattativa sarebbe quella del 7 aprile. Tra Fininvest e SES sarebbe stato infatti trovato un punto d'incontro che accontenta tutti: la proprietà attuale, che spingeva per chiudere al massimo entro il 2 aprile, e la cordata cinese che aveva chiesto tempo fino alla metà del mese prossimo. In Cina c'è ovviamente molto fermento intorno a questa trattativa. Al di là delle insinuazioni sul capo cordata (Yonghong Li, presidente di SES, definito in patria "tycoon poco conosciuto"), il popolo cinese e i tantissimi sostenitori del Milan residenti in Cina non vedono l'ora che tutta questa storia termini con un lieto fine. Ad avvalorare l'ipotesi di una chiusura entro la prima settimana di aprile, è arrivata anche la scelta di giocare il derby della settimana successiva all'inusuale orario di pranzo: decisione presa per accontentare le nuove proprietà dei due club milanesi e favorire le migliaia di tifosi orientali.