Insigne, Mertens oppure nessuno dei due: chi resterà a Napoli? La situazione di stallo sui rinnovi di contratto alimenta preoccupazioni e le ambizioni dei club che hanno messo gli occhi sui due talenti azzurri. La posizione contrattuale del belga – che a dicembre scorso sembrava vicinissimo nel mettere nero su bianco – rende l'ex Psv l'anello debole della catena: il suo accordo scade nel 2018 e senza intesa, complici le pressioni dall'estero, non c'è altra strada rispetto alla cessione, dolorosa ma ricca. L'addio al calciatore che Sarri ha trasformato da ala in ‘vero nove' (20 gol in Serie A, 26 considerando anche i 5 in Champions e 1 in Coppa Italia) può portare nelle casse dei partenopei 35 milioni di euro, una somma importante per un giocatore vicino ai 30 anni.

Lo United alza la posta: 5 milioni a stagione. Ne è convinto il tabloid ‘The Sun' che fa riferimento a una presunta clausola risolutiva inserita nell'attuale contratto di Mertens. E così dopo Higuain (finito alla Juventus nell'estate scorsa per circa 90 milioni di euro), i tifosi azzurri potrebbero ingoiare l'ennesimo boccone amaro. Domenica sera all'Olimpico c'era anche un emissario dei Red Devils per visionare il belga e dall'Inghilterra raccontano – ancora una volta – del grande interesse di José Mourinho per l'attaccante del Napoli: pronta anche l'offerta, 5 milioni di euro a stagione ai quali – dopo aver detto no alle proposte milionarie dalla Cina – sarebbe difficile rinunciare a fronte dei 3.5 massimo 4 che i campani metterebbero sul piatto.

L'ennesimo sgarro della Juventus. Il trasferimento del Pipita a Torino è un nervo ancora scoperto, una ferita che difficilmente si rimarginerà a breve. L'agente Fifa, Morabito, in un'intervista a ‘Radio Crc' ha rigirato il coltello nella piaga. "Il belga piace a molte squadre, anche alla Juventus – ha ammesso -. C'è la possibilità che lasci Napoli, considerata anche l'influenza di questioni relative alla sfera personale del calciatore. Anche se so che gli azzurri però stanno facendo di tutto per trattenerlo".