Buone notizie in arrivo in casa Roma. Presto il rinnovo del contratto di Kostas Manolas potrebbe diventare concreto e ufficiale, in virtù dell'accordo raggiunto tra le parti dopo un'estate in cui il greco sembrava davvero ad un passo dall'addio. Dopo l'operazione con lo Zenit sfumata in extremis, e le voci relative all'interesse della Juventus, Manolas è rimasto a Roma e presto potrebbe legarsi ulteriormente ai giallorossi, con tanto di ritocco dell'ingaggio.

Mercato Roma, accordo con Manolas per il rinnovo.

A confermare il raggiungimento dell'accordo tra la Roma e Manolas per il rinnovo contrattuale ci ha pensato "Il Corriere dello Sport". Il calciatore che attualmente ha un vincolo in scadenza nel 2019 dovrebbe legarsi per altre 3-4 stagioni con la società capitolina che lo ha tesserato nel 2014.

Cifre e ingaggio del nuovo contratto di Manolas.

Il classe 1991 greco attualmente percepisce 1.5 milioni di euro. Il suo stipendio, con il nuovo contratto, dovrebbe aumentare fino a 2.5 milioni con la possibilità di un inserimento di una clausola rescissoria. La stessa dovrebbe aggirarsi su cifre superiori ai 30 milioni di euro. L'ufficialità dovrebbe arrivare nelle prossime settimane.

Manolas e il mancato trasferimento allo Zenit.

E' dunque tornato il sereno in casa Roma, con Manolas convinto a restare dopo un'estate in cui è arrivato ad un passo dall'addio. E' sfumato in extremis infatti l'accordo con lo Zenit San Pietroburgo di Mancini, che dopo l'acquisto di Paredes, puntava al doppio colpo di mercato con la Roma. E invece il braccio di ferro sull'ingaggio richiesto dal centrale ha fatto saltare l'operazione, con i giallorossi che dopo aver ceduto Rudiger al Chelsea hanno deciso di trattenere il difensore della nazionale greca

Il greco nel mirino di calciomercato della Juventus.

Dopo la clamorosa cessione di Bonucci al Milan, il nome di Manolas è stato accostato a più riprese alla Juventus. Niente di concreto per i bianconeri che, a quanto pare, hanno solo sondato il terreno per un calciatore considerato tra i più affidabili nel suo ruolo. La Roma ha ribadito più volte di non volersi privare del 26enne