Sei gol messi a segno tra Supercoppa e Serie A (4), e uno nella doppia uscita con l'Italia, pesantissimo, per battere Israele. Ciro Immobile da quando è tornato in Italia, dopo le esperienze tutt'altro che fortunate con Dortmund e Siviglia, ha ritrovato la via del gol con continuità, diventando uno dei leader della Lazio di Simone Inzaghi. Non sorprende dunque che il suo nome sia finito anche tra gli obiettivi di mercato del Milan, protagonista nell'ultima sessione di trattative di una infinita caccia al bomber, conclusasi poi con l'acquisto di Kalinic, dopo quelli di André Silva e Borini.

Il retroscena di mercato, Immobile nel mirino del Milan.

Morata, Diego Costa, Belotti, Aubameyang sono solo alcuni degli obiettivi poi sfumati dei rossoneri nell'ultima super finestra di calciomercato. In questa lista, come confermato dal Corriere dello Sport, c'era anche Ciro Immobile. Il Milan ha provato a sondare il terreno per il centravanti classe 1990 già a giugno, quando è stata avviata la trattativa conclusasi poi con successo per Biglia. L'Ad rossonero Fassone conosce bene la punta dai tempi degli Allievi del Sorrento, e ha dunque provato a capire se ci fossero i margini per piazzare l'affare con la Lazio.

Il no di Lotito al Milan per Immobile.

In realtà non si può nemmeno parlare di trattativa visto che la Lazio, nella figura del suo presidente Lotito ha spento sul nascere i sogni di mercato del Milan. Il presidente capitolino si è dimostrato inflessibile, nella sua volontà di non lasciar partire il suo bomber, punto di riferimento del progetto di Inzaghi.

Quanto vale Immobile sul mercato.

Ciro Immobile ha un contratto in scadenza con la Lazio fino al 2021 e guadagna una cifra vicina ai 2.2 milioni di euro a stagione. Il suo valore di mercato secondo il sito Transfertmarkt, è di circa 20 milioni di euro, una somma che però sembra irrisoria nei piani del presidente Lotito che per lui potrebbe arrivare a chiedere anche 30 milioni di euro, con la volontà di piazzare una plusvalenza importante rispetto ai quasi 10 milioni spesi per strapparlo al Siviglia.