La frattura tra Pepe Reina e Aurelio De Laurentiis pare ormai insanabile. Nonostante l'appello del padre dello spagnolo, che ha invitato i due a sedersi attorno ad un tavolo e a trovare un'intesa, le strade del portiere e del presidente campano sono destinate a dividersi. "Reina ha un contratto, ma seppur integro ha anche una certa età – ha spiegato il patron azzurro nei giorni scorsi – E' giusto che il Napoli guardi al futuro per il ruolo del portiere". Parole che confermano la volontà e i primi movimenti del club: impegnato a cercare un sostituto. Dopo che nei giorni scorsi erano circolati i nomi di Szczesny, Neto, Diego Alves e dei tre giovani Donnarumma, Cragno e Meret, secondo Radio Kiss Kiss al Napoli sarebbe stato offerto il cartellino del trentaseienne Iker Casillas: reduce da una buona stagione al Porto, ma lontano dal rinnovare a causa del suo ingaggio troppo alto e fuori dai parametri del tetto salariale imposto dal club dei "Dragoes".

De Laurentiis titubante.

Sbarcato in Portogallo nel 2015, l'ex capitano e bandiera del Real Madrid è dunque destinato a lasciare il Porto e a prendere in considerazione eventuali offerte. Secondo "Marca", Casillas sarebbe nel mirino di alcuni club francesi e delle spagnole Siviglia, Las Palmas, Real Sociedad e Malaga. L'ipotesi di una ritorno nella Liga, è però al momento congelata. Il 36enne portiere ha infatti sempre detto che non avrebbe giocato in Spagna con una maglia diversa da quella del Real Madrid. Da quì, l'idea di provare a bussare al mercato italiano. L'offerta fatta recapitare a Castel Volturno, al momento non ha però trovato il gradimento di Aurelio De Laurentiis e del direttore sportivo Cristiano Giuntoli che, secondo indiscrezioni, avrebbe già scartato l'ipotesi di uno sbarco in città di Iker Casillas.