Conquistata la promozione al termine di una stagione esaltante, per la Spal di Leonardo Semplici è arrivato il momento del rompete le righe e delle meritate vacanze. Con i giocatori e il tecnico in vacanza, la dirigenza dovrà invece cominciare a pianificare le strategie per il prossimo mercato estivo: fondamentale per poter costruire una squadra all'altezza della Serie A. Dopo aver fatto firmare il rinnovo fino al 2019 all'allenatore, la società del presidente Mattioli è a caccia di profili giusti per la massima serie. In attesa di definire le posizioni dei giocatori in prestito e in scadenza di contratto, il giovane direttore sportivo Davide Vagnati avrebbe messo gli occhi su un giocatore del Milan: Manuel Locatelli. Come riportato dal "Resto del Carlino di Ferrara", la dirigenza vorrebbe farsi avanti e chiedere il prestito del centrocampista di Montella.

Se parte Meret, c'è Plizzari.

Complice l'ottimo rapporto con il club rossonero, che dovrebbe lasciare a Ferrara ancora per una stagione l'attaccante Gianmarco Zigoni, la Spal è pronta a farsi viva con Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone per il prestito del giovane mediano cresciuto nella Primavera ed esploso in questa stagione. L'ultima parola sarà però di Vincenzo Montella che, nonostante la giovane età di Locatelli, ha già dichiarato di contare sul ragazzo anche in futuro. Se a Milano decidessero di volerlo prestare per farlo giocare con maggiore continuità, la Spal sarebbe dunque pronta a farsi avanti. Con il club rossonero, inoltre, si potrebbe avviare una trattativa anche per il prestito di Alessandro Plizzari: portiere del 2000, definito da molti l'erede di Donnarumma. Se Meret tornerà a Udine per fine prestito, come ha già fatto capire in una recente intervista concessa a Sky, la porta biancazzurra finirebbe nelle mani del terzo portiere rossonero: già cercato, nel recente passato, dal Manchester City di Pep Guardiola.