Zlatan Ibrahimovic è vicinissimo al Manchester United. L’attaccante svedese dovrebbe molto presto nuovamente firmare per i Red Devils. La notizia l’ha svelata José Mourinho, che è pronto a riaccogliere a braccia aperte il trentacinquenne attaccante che lo scorso anno ha vinto tre trofei con la squadra più titolata della Premier League

Penso che lui sia stato molto chiaro nel mostrare come quanto fatto la scorsa stagione per lui non sia abbastanza. Crede di poter fare ancora di più, vuole stare ancora nel calcio di alto livello e per questo stiamo discutendo la possibilità di tenerlo con noi per la seconda parte della stagione.

Ibra torna al Manchester United, quale numero avrà?

Da tempo si parlava del ritorno in Red Devils di Ibrahimovic, che è rimasto a spasso per un paio di mesi prima di rimettersi in carreggiata. Mourinho lo voleva, i tifosi pure e i compagni naturalmente sono felici di avere in squadra un giocatore come Ibra, che però fino all’inizio dell’autunno non sarà disponibile. Bisognerà capire quale numero sceglierà Ibrahimovic, che il 9 lo ha ceduto a Luaku.

Ibra e il sogno Champions.

Lui dice di aver vinto trentatré trofei, ufficialmente sono trentuno (i due della discordia sono gli scudetti tolti alla Juventus dalla Giustizia Sportiva). Ovviamente vuole allargare la propria mostruosa bacheca Ibra, che se firmerà con lo United avrà la chance di vincere la Champions League, che è sempre stata irraggiungibile per Zlatan, pronto a sfatare in età adulta il suo unico tabù.

Addio Milan per Ibrahimovic.

In queste ultime settimane l’ex di Juventus, Inter, Milan, Barcellona e PSG era stato avvicinato a numerose squadre. Lui ha sempre snobbato le soluzioni extra-europee. Si era parlato del Milan, che cerca un centravanti e sogna un grandissimo colpo. Ma le parole di Mourinho di fatto tolgono ogni speranza ai rossoneri.